— Due Mori di Pillan Stefano
Piazza G. D’Annunzio, 5
Asolo (TV)
Trattoria Moderna Due Mori
sempre
tutte
Turno di chiusura: lunedì
Ferie: variabili in febbraio e in novembre
Si può confermare che I Due Mori sono una raffinata versione di trattoria moderna, senza formalità ma con l’eleganza di un luogo luminoso. E allora vale la pena iniziare con la squisita sopressa di Monfumo, servita con la giardiniera “di casa”…

Si rimane letteralmente a bocca aperta di fronte alla bellezza del panorama che regala la grande vetrata affacciata sulle colline di Asolo e che in estate è possibile contemplare anche dalla terrazza sotto il cielo. Bello anche, quando si arriva, dare un’occhiata alla cucina di Stefano De Lorenzi, un suggestivo spazio a vista dove il cuoco e patron ha deciso di usare soltanto il fuoco della legna, senza alcun ausilio elettrico. Certo l’energia necessaria c’è, come quella di Caterina, appassionata donna di sala che sa consigliare il vino adatto a ogni portata, prediligendo senza preconcetti le etichette “naturali”. I piatti sono semplici, gustosi, ricchi: si può confermare che I Due Mori sono una raffinata versione di trattoria moderna, senza formalità ma con l’eleganza di un luogo luminoso. E allora vale la pena iniziare con la squisita sopressa di Monfumo, servita con la giardiniera “di casa”, oppure assaggiare l’ottimo sgombro con zucchine agrodolci. Per gli amanti del genere, non va persa la confortevole pasta e fagioli tiepida con fagioli freschi. Anche gli gnocchi di polenta con porcini e Morlacco hanno però un sapore decisamente interessante. Tra i secondi, per chi non l’avesse provata, ecco un evergreen come la succulenta faraona “in tecia” che Stefano porziona al tavolo. Molto buono anche il baccalà alla vicentina. D’obbligo uno spazio per il dolce: millefoglie al cacao con crema al cioccolato fondente, da leccarsi i baffi. Sui 35 euro, molto ben spesi.