— Locanda Margon Srl
Via Margone, 15 - Località Ravina
Trento (TN)
Locanda Margon
sempre (dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 21.30)
tutte, eccetto Diners
Turno di chiusura: domenica sera e martedì
Ferie: due settimane a gennaio e due ad agosto
La Veranda per i pranzi di lavoro in formula easy e poi la grande elegante sala dove celebrare (anche) il matrimonio tra bollicine e cibo. Un luogo di accoglienza e di eccellenza per il territorio trentino, ma di rilevanza nazionale…

Chiamato a raccogliere la pesante eredità di Alfio Ghezzi, l’avvio di Edoardo Fumagalli a Locanda Margon non è stato dei più facili. Ma il trentenne Fumagalli ha reagito da brianzolo tenace: testa basa e pedalare. E la formula, creata per esaltare la tradizione della grande maison spumantistica Ferrari dalla Famiglia Lunelli, è cambiata ben poco: la Veranda per i pranzi di lavoro in formula easy e poi la grande elegante sala dove celebrare (anche) il matrimonio tra bollicine e cibo.
Un luogo di accoglienza e di eccellenza per il territorio trentino, ma di rilevanza nazionale, dove si concretizza il percorso del bello e del buono dell’azienda, che ha il suo sbocco principale nella ristorazione. A guidare la sala è Alexander Valentinov, che si occupa anche della carta dei vini, ricca di oltre 800 referenze e una carta di vini storici che sono un vero tesoro. Il menu “Iridescenze & Bollicine”, composto di 5 piatti abbinati ad altrettanti spumanti di casa, è il must del locale (190 euro) con il risotto tostato a secco e sfumato al Perlé, burro, Trentingrana e lingotti ghiacciati di purea di erbe dolci; poi la crema di Ferrari Perlé a base di riso stracotto frullato col latte e le medesime erbe a crudo, a testimoniare le radici lombarde dello chef, e l’eccellente petto di piccione arrosto, crema di acetosella e uva al lime accompagnato dal regale Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2008.
Gli altri due menu (“Straordinario Trentino” e “Naturale Cognizione”, il più personale, rispettivamente a 95 e 130 euro), compongono un trittico ambizioso degno della casa.