— Le Calandre - Alajmo
Via Liguria, 1
Rubano-Sarmeola (PD)
Le Calandre
sempre
tutte
Turno di chiusura: domenica e lunedì, martedì a pranzo
Ferie: due settimane a gennaio, tre settimane ad agosto
Massimiliano Alajmo ha reso Sarmeola di Rubano un luogo del gusto tra i più famosi e ricercati del mondo intero. Arrivato al successo molto giovane, ha scelto la via più difficile per restare sulla cresta dell’onda, quella del cambiamento. Non quindi poche novità inserite in un menu consolidato, ma…

Sembra impossibile che un quartiere periferico lungo la strada statale che porta da Padova a Vicenza possa rappresentare una tappa imprescindibile per gli appassionati di gastronomia. Non bisogna fermarsi alle apparenze: Massimiliano Alajmo ha reso Sarmeola di Rubano un luogo del gusto tra i più famosi e ricercati del mondo intero. Arrivato al successo molto giovane, ha scelto la via più difficile per restare sulla cresta dell’onda, quella del cambiamento. Non quindi poche novità inserite in un menu consolidato, ma un continuo creare, inventare, forgiare nuovi piatti proponendoli con cadenza stagionale. Solo uno dei tre menu degustazione (tutti a 225 euro, ma si possono estrarre liberamente 3 piatti a 135 euro, 4 a 170 euro o 5 a 200 euro), il “Classico”, è dedicato ai piatti che hanno fatto la storia del locale (uno per tutti, il risotto zafferano, liquirizia e fiori d’arancio). Chi vuole sperimentare può invece scegliere dagli altri due, “Max” e “Raf”, i fiori di zucchina con barbabietola e salsa al roquefort, le linguine integrali con tartufo nero, ricci di mare e salsa al lievito, gli involtini di sogliola con vellutata all’erba cipollina e caviale, e chiudere in bellezza con la “millebriciole” al latte di cocco e limetta con ciliege e frutto della passione. La carta dei vini, curata da Matteo Bernardi, è sontuosa. Il servizio, guidato con charme da Andrea Coppetta Calzavara, comunica al cliente una sensazione di informalità e rilassatezza pur restando impeccabile come si conviene a questo livello.