— Ristorante Casin Del Gamba di Dal Lago Antonio
Via Roccolo Pizzati, 1
Altissimo (VI)
Casin del Gamba
le sere da Martedì a Sabato e i pranzi di Sabato e Domenica
tutte
Turno di chiusura: lunedì
Ferie: variabili a gennaio, ad aprile e ad agosto
Ci si accomoda nell'ospitale sala interna, spesso allietata dal crepitio del camino, e si accede a una cucina moderna, fatta di pulizia, eleganza e precisione esecutiva. I prodotti del territorio circostante sono protagonisti assoluti in un menu che cambia radicalmente in base…

Se per raggiungere questo “casin” di caccia, perso tra i boschi fra Altissimo e Valdagno, a 800 metri di altitudine, bisogna mettere in conto una quarantina di minuti dall’autostrada Brescia-Padova, d’altro canto il paesaggio da cartolina e la quiete che circonda il ristorante giustificherebbero da soli la deviazione. Accolti con un sorriso dalla famiglia Dal Lago (Antonio, la moglie Daria e il figlio Luca), ci si accomoda nell’ospitale sala interna, spesso allietata dal crepitio del camino, e si accede a una cucina moderna, fatta di pulizia, eleganza e precisione esecutiva. I prodotti del territorio circostante sono protagonisti assoluti in un menu che cambia radicalmente in base alle stagioni. Ecco allora lo sformatino di erbe spontanee con ricotta mantecata e acqua di datterino, la Garronese (pregiata razza bovina veneta) battuta a coltello con i sottoli fatti incasa, la “caciopepe” ad Altissimo, Grana Padano, pepe affumicato, crema di asparagi, ravanello e pane dolce sbriciolato, e le guance di manzo con santoreggia e puré di patata viola e carota gialla. Chiusura tanto golosa quanto rinfrescante con il cremoso di basilico, agrumi ed erbe, con crema al mascarpone e frolla alla mandorla. Ad accompagnare i piatti, una proposta enologica di ampio respiro, ben centrata tanto nelle scelte quanto nei prezzi. Servizio premuroso e professionale, conto pari al livello dell’esperienza: si spendono 95 euro per 6 portate, scegliendo tra i menu “I Classici” e “La Stagionalità”.