— Loc. Rumerlo
Cortina D’Ampezzo (BL)
Baita Piè Tofana
sempre
le principali
Turno di chiusura: mercoledì (agosto sempre aperto)
Ferie: da dopo Pasqua ai primi di luglio; da metà settembre ai primi di dicembre
A governare i fuochi è stato scelto, almeno per il periodo estivo, il piemontese Roberto Ottone, il quale, sebbene abbia elaborato un menu in cui non mancano la terra e i richiami ai monti, ama cucinare soprattutto il pesce. Così si può iniziare con…

È passato un po’ di tempo ma è valsa la pena aspettare: Baita Piè Tofana a Cortina ha riaperto dopo una ristrutturazione davvero riuscita. Senza snaturare la semplicità di un rifugio di montagna, Michel Oberhammer, imprenditore appassionato, ha saputo realizzare un progetto di grande eleganza, nel quale prevalgono legno e sobrietà.

Tempo permettendo si può mangiare nel comodo dehors esterno, ma è l’intimità delle due sale a rendere il luogo così caldo e accogliente. A governare i fuochi è stato scelto, almeno per il periodo estivo, il piemontese Roberto Ottone, il quale, sebbene abbia elaborato un menu in cui non mancano la terra e i richiami ai monti, ama cucinare soprattutto il pesce. Così si può iniziare con le divertenti “cappesante e amatriciana”, evidente richiamo al piatto di pasta e proseguire con il morbido polpo di Santo Spirito con patate, colatura di burrata affumicata, cavolo viola, alghe e sbrisolona salata.

Tra i primi sono ottimi gli spaghettoni con Mozzarella di Bufala dop, limone di costiera, mandorle e ricci di mare, ma vale la pena assaggiare il risotto con acqua di pomodoro, astice, verdure in osmosi e olio extravergine di oliva, dalla perfetta mantecatura e di grande bontà. Ben eseguito anche il trancio di branzino al vapore con tortino di pomodoro al basilico e melanzane e zuppa di scamorza. Finale in dolcezza con il “ricordo di una vacanza a Sorrento” e le sue variazioni sul tema del limone. Bella carta dei vini, di cui Obehammer è grande esperto e servizio cordiale. Si spendono sui 65 euro alla carta.

Si trova a poca distanza dal centro di Cortina d’Ampezzo, in Località Rumerlo. Si raggiunge in auto prendendo la SR48 in direzione Passo Falzarego. All’altezza di Socrepes, si svolta a destra per Gilardon e si procede fino a Rumerlo.