— Locanda San Lorenzo srl
Via General Cantore, 2
Alpago (BL)
Locanda San Lorenzo
sempre
tutte, eccetto Diners e JCB
Turno di chiusura: mercoledì
Ferie: 15 giorni a maggio
Ecco che allora uno stile inconfondibilmente legato alla tradizione e allo stesso tempo al passo con i tempi e aperto alle novità è diventato il segreto del meritatissimo successo di questa locanda dalla storia ormai centenaria. Se il piatto che non potrà mai mancare è…

L’Alpago è una terra da scoprire, ai piedi di montagne forse meno note ma di grande bellezza e ricca di angoli di estremo fascino. È anche il mondo di un cuoco che quassù ha fatto del rispetto di territorio, stagioni e gusto una ragione di vita professionale, trasmettendo la sua sconfinata passione a tutta la famiglia. Ora infatti, mentre da sempre con lui lavora in sala la moglie Mara che con sé ha Angela, accanto a Renzo Dal Farra in cucina c’è anche il giovanissimo figlio Damiano. Ecco che allora uno stile inconfondibilmente legato alla tradizione e allo stesso tempo al passo con i tempi e aperto alle novità è diventato il segreto del meritatissimo successo di questa locanda dalla storia ormai centenaria. Se il piatto che non potrà mai mancare è una variazione di agnello dell’Alpago che manda in visibilio i palati più allenati, le proposte cambiano regolarmente e immancabilmente regalano soddisfazione. Conquistano le delicate note orientali della trota, affumicata e servita con guacamole e chutney di mango e peperone, anch’essa di queste parti. Notevole il risotto con ostriche, porcini, salsa al lemongrass, zenzero e finocchio, così come gli spaghetti freddi con scampi, seppie, gamberi crudi e caviale. Perfette anche le animelle di vitello dorate, servite con porcini, purea di patate e lemongrass. Tra i dolci è buonissimo il cremoso al cioccolato bianco con salsa di lime bruciato, yuzu, datteri e gelato al sesamo. La cantina, con ricarichi encomiabili, è di grande profondità. Si spendono 95 euro per il menu degustazione, sugli 80 alla carta.