— Franko restavracija, Hiša Franko d.o.o.
Staro Selo, 1
Caporetto/Kobarid (Slovenia)
Hiša Franko
da mercoledì a domenica
tutte, eccetto American Express
Turno di chiusura: lunedì e martedì
Ferie: da metà gennaio alla fine di marzo
Ana Roš e tutto il team hanno girato l’Asia all’inizio di quest’anno, e dal loro viaggio hanno ricavato innumerevoli stimoli che sono stati tradotti nell’introduzione di tecniche da tutto il mondo, applicate a ingredienti locali, in un’interpretazione originale di piatti letti e concepiti in una chiave territoriale alternativa…

È davvero difficile sintetizzare il bello della complessità in cucina, scriverne cogliendone le sfumature e rendere l’idea. Qui da Hiša Franko Ana Roš complica il compito e insieme fa grande la felicità per un palato in cerca di scoperte. Lei e tutto il suo team hanno girato l’Asia all’inizio di quest’anno, e dal loro viaggio hanno ricavato innumerevoli stimoli che sono stati tradotti nell’introduzione di tecniche da tutto il mondo, applicate a ingredienti locali, in un’interpretazione originale di piatti letti e concepiti in una chiave territoriale alternativa. E incredibilmente interessante, aggiungiamo noi. A partire da un piccolo capolavoro come il brodo freddo alle mandorle con pesca, impreziosito dai semi dei primi pomodori dell’orto e dal dragoncello a donare una bella nota balsamica. Buonissima anche la trilogia di trota nella quale il pesce viene utilizzato praticamente senza scarti, dal naso alla coda, la pelle resa croccante e accompagnata da un’emulsione di fegato e la sua bottarga, il consommé aromatizzato alla verbena e infine filetto servito con beurre blanc e uvaspina. Davvero notevole la tortilla di granoturco grigliata, ripiena di tartare di agnello di Drežnica, falso guacamole al levistico, broccoli e semi di senape. Ancora, è di grande intensità il capriolo con garum di cera e polline d’api, bacche “preservate” e funghi selvatici. Finale dolce ma non troppo con l’elegante gelato al latte acido e coni di pino mugo insieme alle prugne secche. Carta dei vini molto “naturale” e servizio professionale. Menu degustazione a 175 euro.