Home » Pizzerie » Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia

900 All’Isola

Carlo Piasentin è il patron di questo bel locale, ampio e luminoso, dove oltre a un’ottima cucina con spunti di interessante creatività si possono mangiare pizze molto buone. Va da sé che lievitazioni e impasti sono quelli giusti, così come gli ingredienti, selezionati con cura estrema. Vale la pena assaggiare, tra le altre, la “Ciro” con pomodoro, acciughe “il Mongetto”, aglio, capperi di Salina oppure la ricca e saporita“ Alice in Wonderland” con pomodoro, mozzarella, melanzane, sardoni freschi, acciughe, cipollotto, Parmigiano Reggiano, origano e basilico. Anche i dolci sono di ottima fattura, come la cassatina di ricotta di bufala con crema di mandorle e salsa di prugne. Molto ben assortita e con interessanti chicche a prezzi ragionevoli la carta dei vini. Si spendono sui 20 euro.

3 Settembre 2019
Dettagli
Pizzeria Di Napoli

Un locale luminoso e accogliente nella sua semplicità con un bel dehors per l’estate ospita questa pizzeria che offre anche buoni piatti della tradizione partenopea, come l’ottima pasta e patate, e si trova proprio tra la città vecchia e il Molo Audace della bellissima Trieste. Lo stile della pizza è il tipico napoletano, con la cottura rigorosamente in forno a legna, morbida e con il cornicione ben sviluppato. Se vale la pena assaggiare anche l’ottima pizza fritta alla scarola, vanno provate anche la “Saporita” con chips di melanzane croccanti o quella con crema di funghi porcini al tartufo, prosciutto crudo, fiordilatte, Grana Padano e basilico. Buoni anche i dolci. Qualche etichetta sia di birra sia di vino, servizio rapido e cordiale. Si spendono, per la pizze, sui 10/15 euro.

3 Settembre 2019
Dettagli
Alla Catina

Siamo nel centro storico di Pordenone, una cittadina che per la sua bellezza meriterebbe una maggiore notorietà. Qui Carlo Nappo, titolare anche di un bel ristorante resort in campagna, sovrintende una pizzeria di buon livello qualitativo. Un luogo da numeri, ma non per questo meno valido, in cui non mancano anche altre proposte oltre alle pizze. Tra queste ultime, cotte in forno a legna e con le giuste lievitazioni e in varie versioni di impasto, la San Marzano con pomodoro, mozzarella di bufala, prosciutto crudo selezione D’Osvaldo e caviale di basilico (gourmet) e la Cavour alla romana con tartare di fassona e burrata. Non manca qualche buon dolce e un soddisfacente assortimento di birre e vini. Il servizio è cordiale e rapido. Si spendono sui 20 euro.

3 Settembre 2019
Dettagli