— Località Santo Stefano, 22
Fornace (TN)
Le Tre colombe
la sera; domenica solo a pranzo
tutte
Turno di chiusura: domenica sera, lunedì
Ferie: variabili
Luogo per pochi intimi questo ristorante, non per smania di esclusività ma per poter far meglio risaltare i contenuti. A cominciare dalla qualità dei piatti, dove l’esperienza e la tecnica si declinano felicemente in un’armoniosa sintesi estetica…

C’è qualcosa di nuovo, anzi d’antico, nel Trentino più nascosto. È un locale fiorito come un bucaneve tra i porfidi di una valle ruvida e chiusa come uno scrigno, la valle dove sorge il borgo di Fornace, sopra Pergine. Valle che racchiude anche i suoi valori ancestrali, di cui è gelosa custode. Arte certosina, stile, passione vera.

Le Tre Colombe, locale che rispecchia i valori fondanti della cultura locale, ovvero quella delle montagne che lo circondano, fornisce una prova in più a chi ancora intravede nella cucina una rappresentazione del bello, oltreché del buono. La cucina vista come un sipario che si apre a ciò che piace e che fa bene. Al palato e allo spirito. Luogo per pochi intimi questo ristorante, non per smania di esclusività ma per poter far meglio risaltare i contenuti.

A cominciare dalla qualità dei piatti, dove l’esperienza e la tecnica si declinano felicemente in un’armoniosa sintesi estetica. Tanta qualità (e bontà) viene presentata a costi decisamente accessibili, come rivela il menu degustazione proposto da Le Tre Colombe: cinque portate a 70 euro. Si distinguono il crudo di gambero rosso e zucchine, gli spaghetti di grano Turanico biologico con datterini affumicati, squacquerone e aneto, il riso Carnaroli di una tenuta locale pilato a pietra con vongole veraci, asparagi e caffè, il Pluma di Pata Negra in salsa barbecue fatta in casa e la mousse al cioccolato con zabaione al rum. Carta dei vini generosa con tanto territorio. Alla carta circa 60 euro.

Percorrendo la Valsugana, in località Civezzano imboccare la SP71 e SP104 in direzione Lago di Valle e località San Stefano.