— Via Sette Martiri, 170
Padova (PD)
19.94
sempre
tutte
Turno di chiusura: da giugno a settembre domenica e martedì; da ottobre a maggio domenica sera e martedì
Ferie: variabili in agosto
Una cucina di classe capace di semplificare anche le preparazioni più complesse e ad alto indice di difficoltà. Lo fa partendo da una materia prima scelta senza compromessi. La qualità si rivela fin dai prodotti da forno, nella pasta...

Stefano Agostini con 19.94 – il locale del patron e amico Alessandro Rotolo, conservatore delle glorie vinicole di Mario Schiopetto (Collio Goriziano) e dei Volpe Pasini (Colli Orientali) – riallaccia il contatto con… la sua storia. E la scintilla che questo contatto genera riaccende un ricordo ancora vivo nei gourmet, non solo padovani: quello di Casa Vecia di Abano Terme quando, l’allora giovane cuoco, rivelò il suo talento cristallino.

Passando anche per l’esperienza di Godenda – locale di Padova che Agostini con i fratelli ha creato in seguito – Stefano continua il suo percorso evolutivo, con un punto fermo: una cifra stilistica personalissima. Nitida, ben definita. Una cucina di classe la sua, capace di semplificare anche le preparazioni più complesse e ad alto indice di difficoltà. Lo fa partendo da una materia prima scelta senza compromessi.

La qualità si rivela fin dai prodotti da forno, nella pasta, nelle verdure… In tutto ciò che lui sa rendere buon cibo con pochi sapienti tocchi. Tanta ricerca, fantasia, raffinatezza. Li ritroviamo nella tartare di cappesante, nella calamarata integrale con salsiccia, Castelmagno e cavolfiore (piatto che brilla per originalità), come pure nel branzino con ‘friarielli’, salsa al pimento e caviale. I menu degustazione a 60 e 85 euro, oltre a quelli in versione ridotta, sono un invitante approccio a questo locale, gradevole da vivere anche per il suo design contemporaneo. Cantina che raccoglie 500 etichette e che permette escursioni su vari territori anche internazionali, Francia in primis. Sui 70 euro.

Prima di entrare nella città del Santo provenendo da Vicenza, in località Brentelle, troverete via Sette Martiri alla vostra destra, in direzione di Abano. Proseguite per circa un km e sarete a destinazione.