— Trattoria Zamboni sas
Via Santa Croce, 73
Arcugnano-Lapio (VI)
Trattoria Zamboni
sempre
tutte
Turno di chiusura: lunedì e martedì
Ferie: dieci giorni a gennaio e dieci ad agosto
La mano di Giuseppe, il governatore dei fornelli, si mostra sicura anche nei guizzi di fantasia. I tagliolini su crema di zucca con capesante e nocciole colpiscono per armonia ed eleganza, mentre la golosità più schietta anima le pappardelle al…

Da più di cinquant’anni i membri della famiglia Zamboni si avvicendano dietro i fornelli e tra i tavoli di questo locale che domina, placido, le verdi colline della Riviera Berica. Una storia di famiglia e dedizione, la loro, che si snoda lungo tre generazioni con un unico obiettivo: trasmettere ai clienti il calore familiare e la serenità che solo una buona tavola sa dare. Qui la cucina è discreta, ben dosata, improntata alla classicità, ma capace di regalare piacevoli diversioni. A guidare la selezione degli ingredienti è l’attenzione a ciò che di meglio possono offrire territorio e stagioni, con un occhio di riguardo ai prodotti della terra, come l’eccellente broccolo fiolaro di Creazzo o il riso di Grumolo delle Abbadesse. La carta farà felici gli amanti dei piatti simbolo di questo territorio, dal baccalà alla vicentina al salame alla brace con polenta e raperonzoli, ma la mano di Giuseppe, il governatore dei fornelli, si mostra sicura anche nei guizzi di fantasia. I tagliolini su crema di zucca con capesante e nocciole colpiscono per armonia ed eleganza, mentre la golosità più schietta anima le pappardelle al ragù bianco di sorana con ricotta affumicata. Confortevoli i dessert, da non mancare la classica torta di mele con crema alla vaniglia. Cordialità squisita da parte di Lucia e Oreste, che coordinano con maestria una sala resa intima dal lume delle candele. La carta dei vini è attenta al territorio ma senza limitazioni, con diverse proposte al calice. Diversi percorsi di degustazione. Tra i 30 e i 55 euro alla carta.