— Locanda le 4 ciacole
Piazza Vittorio Emanuele, 10
Roverchiara (VR)
Locanda le 4 ciacole
la sera da lunedì a sabato; a pranzo la domenica
tutte
Turno di chiusura: domenica (in estate), mercoledì (in inverno)
Ferie: 10 giorni tra gennaio e febbraio, le due settimane centrali di agosto
Sono piatti ricercati, quelli del cuoco nato a Bassano del Grappa ma cresciuto a Santo Stefano di Cadore: la raffinatezza tecnica con cui sono concepiti va di pari passo con una appassionata ricerca del gusto. Se a breve l’attrezzatura verrà integrata con uno spiedo di cui Baldissarutti è esperto conoscitore…

Una piccola, importante rivoluzione. È quella messa in atto dal patron Marco Scandogliero: sommelier di grande talento, con una carta dei vini che ne diventa diretta conseguenza, ha deciso di cambiare registro gastronomico. Per il nuovo progetto è stato infatti chiamato a governare la cucina il bravissimo Francesco Baldissarutti che al suo fianco, a coordinare una brigata importante, avrà Bruno Vignolle. Il servizio di questo bel ristorante è ancora in mano a Marina Passigato, direttrice di sala e presenza storica. Sono piatti ricercati, quelli del cuoco nato a Bassano del Grappa ma cresciuto a Santo Stefano di Cadore: la raffinatezza tecnica con cui sono concepiti va di pari passo con una appassionata ricerca del gusto. Se a breve l’attrezzatura verrà integrata con uno spiedo, di cui Baldissarutti è esperto conoscitore, non mancano le sue piante aromatiche a completare con garbo molte creazioni, fin dallo stuzzicante bao ripieno di melanzane arrostite e foglia di shiso rosso tra gli amuse bouche. Ecco quindi il buonissimo cuore di bue grigliato con bufala, cucunci, issopo e umeboshi, cui seguono gli strepitosi agnolotti ripieni di patate e alacce in brodo freddo al lemongrass e cetriolo, di squisita complessità. Eccellente la royale di giardiniera con radice di prezzemolo fermentata, faraona cotta nel suo grasso e rafano. Di tono alto anche i dolci, tra i quali un altro piccolo capolavoro qual è l’anguria con crema di cheesecake, crumble alle mandorle e ruta. 55 euro per 4 portate, 75 per 6, alla carta sui 60.