Home » Sernaglia della Battaglia | Trattoria Dalla Libera Trattoria Dalla Libera

Sernaglia della Battaglia | Trattoria Dalla Libera

Trattoria Dalla Libera

Trattoria Dalla Libera

 Via Farra, 24/a – 31020 Sernaglia della Battaglia (TV)
 0438966295  www.trattoriadallalibera.it info@trattoriadallalibera.it
 Aperto: tutti i giorni a pranzo; giovedì, venerdì e sabato aperto anche la sera; le altre sere solo su prenotazione  Turno di chiusura: lunedì – Ferie: variabili 
 Carte di credito: BM – CS – EC – VISA  

Cuoco timido, solo apparentemente schivo e allo stesso tempo di grande cuore, ha portato questa trattoria ai vertici della categoria. Il suo è uno stile di cucina del tutto personale, nel quale si uniscono invenzioni tecniche e una schiettezza che rende ogni piatto un gusto a sé…

La marca trevigiana è tanto ricca di splendide colline e cittadine piene di storia quanto avara di veri luoghi del gusto, ma tra le rare eccezioni si può includere a pieno titolo lo storico locale di Andrea Stella a Sernaglia della Battaglia. Cuoco timido, solo apparentemente schivo e allo stesso tempo di grande cuore, ha portato questa trattoria ai vertici della categoria. Il suo è uno stile di cucina del tutto personale, nel quale si uniscono invenzioni tecniche sui generis e una schiettezza che rende ogni piatto un gusto a sé, in cui la materia del territorio si mescola senza confini e in perfetta armonia ai luoghi più distanti. A partire dalla battuta di salmerino affumicato servita con salsa di senape in grani o dalla corroborante zuppa di pomodoro pugliese con burrata e olive taggiasche. È tra i primi però che emerge ancor più l’originalità, con paste e farciture sempre nuove, come il raviolo ripieno di latte cagliato intero e prezzemolo con la sua clorofilla. Ancora, lo squisito panzerotto di patata con mascarpone e polvere di liquirizia abruzzese. Molto buono, a seguire, l’hamburger di cervo alla brace cotto al rosa accompagnato da una maionese leggera di soli albumi, mentre con un po’ di fortuna può capitare un’estemporanea portata come un fagiano in due cotture davvero succulento. Di grande gusto anche i dolci: se la finta frittata di mele è una delizia, non sono da meno il tiramisù espresso o la torta al cioccolato senza farina. La carta dei vini è l’ennesimo fiore all’occhiello, con un’offerta davvero degna di nota: etichette mai banali e una bella disponibilità anche al calice. Il servizio è di grande cordialità e il conto non sale mai oltre i 50 euro.

Come arrivare. Dall’autostrada A4 imboccare l’autostrada A27. Uscire al casello di Treviso Nord e seguire la direzione Spresiano-Conegliano. Seguire la SS13 verso Pieve di Soligo e, in pochi km, sarete a destinazione.