Warning: mkdir(): No such file or directory in /home/ventavola/public_html/wp-content/mu-plugins/endurance-page-cache.php on line 670
Venezie a Tavola http://www.venezieatavola.it La guida enogastronomica di VeneziePost Wed, 19 Sep 2018 16:59:36 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.11 http://www.venezieatavola.it/wp-content/uploads/2017/06/cropped-profile-32x32.jpg Venezie a Tavola http://www.venezieatavola.it 32 32 97040686 Padova | Belle Parti Belle Parti http://www.venezieatavola.it/padova-belle-parti/ Sat, 08 Sep 2018 10:00:35 +0000 http://www.venezieatavola.it/?p=7460   Via Belle Parti, 1 – Padova  049 8751822 |  www.ristorantebelleparti.it |  info@ristorantebelleparti.it  Aperto: pranzo e cena – Turno di chiusura: domenica – Ferie: variabili  Carte di credito: tutte   La cura dell’accoglienza e del servizio è uno dei tratti distintivi di questo locale storico del cuore di Padova, dove all’ingresso si trovano sempre fiori freschi e un sorriso. Ma il meglio il …

L'articolo

Padova | Belle Parti

Belle Parti

sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
  Via Belle Parti, 1 – Padova
049 8751822  www.ristorantebelleparti.it |  info@ristorantebelleparti.it
 Aperto: pranzo e cena – Turno di chiusura: domenica – Ferie: variabili
 Carte di credito: tutte  

La cura dell’accoglienza e del servizio è uno dei tratti distintivi di questo locale storico del cuore di Padova, dove all’ingresso si trovano sempre fiori freschi e un sorriso. Ma il meglio il Belle Parti lo esprime in cucina attraverso una galleria di piatti improntati alla tradizione e anche no…

Palazzo Prosdocimi è un’aristocratica dimora del centro storico di Padova; defilata rispetto alle piazze, in una via appartata e discreta che si chiama Belle Parti. Nome che da tempo connota anche il ristorante oggi gestito con un tocco di classe di bon ton da Stefania Martinato, una ristoratrice giovane che incarna con eleganza il ruolo di chi dà il benvenuto. La cura dell’accoglienza e del servizio è uno dei tratti distintivi di questo locale storico del cuore di Padova, dove all’ingresso si trovano sempre fiori freschi e un sorriso. Ma il meglio il Belle Parti lo esprime in cucina attraverso una galleria di piatti improntati alla tradizione e anche no. La cifra stilistica è quella del “moderatamente creativo”. Pesce e carne, in quest’ordine, perché i piatti ispirati al mare sono quelli che con il tempo hanno dato maggiori soddisfazioni a Stefania e al suo staff. Quelli dove meglio emerge la raffinatezza delle preparazioni del cuoco Daniele Doria, lo stesso che sovrintende alla produzione della pasta fatta in casa (grano duro, ma anche farro), dei dolci e degli altri prodotti da forno. Il pesce è prevalentemente quello adriatico dei mercati ittici di Chioggia e Caorle. Bene la gran selezione dei crudi di mare; la tartare di ricciola, mango e perle di soia e gli spaghetti alla chitarra con cacio, pepe e scampi e gli spaghetti integrali con sarde, burrata e pinoli. Fragrante il gran fritto di mare e orto e, tra le carni, ottima la tartare di manzo. Carta dei vini importante con molte etichette pluripremiate. Conto sui 60-70 euro.

Luigi Costa

Come arrivare. Il locale si trova in una zona difficile da raggiungere in auto (prossima alle piazze del centro, pedonalizzate), meglio parcheggiare in Piazza Insurrezione o lungo Corso Milano e godersi una bella passeggiata nel cuore storico della città.

L'articolo

Padova | Belle Parti

Belle Parti

sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7460
La pasta vicentina e la farina nobile http://www.venezieatavola.it/la-pasta-vicentina-la-farina-nobile/ Sat, 08 Sep 2018 10:00:28 +0000 http://www.venezieatavola.it/?p=7457 “Chiudere gli occhi e sentire il profumo del pane come una volta….” Era il sogno che ha ispirato Marco Schiavo e la sua famiglia, già nota per la grappa e i distillati, quando ha deciso di piantare in quel di Costabissara un frumento di elevata qualità per ottenere due tipi farina (tipo 1 e integrale) …

L'articolo La pasta vicentina e la farina nobile sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
“Chiudere gli occhi e sentire il profumo del pane come una volta….” Era il sogno che ha ispirato Marco Schiavo e la sua famiglia, già nota per la grappa e i distillati, quando ha deciso di piantare in quel di Costabissara un frumento di elevata qualità per ottenere due tipi farina (tipo 1 e integrale) di altrettanto ottima qualità dal singolare nome di Chilometro 5. Perché 5 sono i chilometri tra Vicenza e Costabissara, dove, proprio nel cuore del paese, il frumento viene curato dalla semina fino alla mietitura, sotto l’occhio severo degli agronomi di famiglia. Niente semi o grani stranieri ma solo varietà italiane, oramai in disuso, e niente conservanti. La macinatura viene fatta a pietra perché così la farina conserva integre tutte le capacità nutritive e le parti più sane e saporite del seme. Il suo colore vira al grigio, il suo aspetto è più rozzo ma la sua anima è nobile: è per questo che preferiamo chiamarla la Farina dei Bissari per evocare il blasone di chi possedeva anticamente la terra dove viene ora coltivato il grano. E così dopo il pane, profumato e digeribile e i soavi biscotti ora è arrivata anche la pasta Chilometro Cinque. Con l’antica varietà Senatore Cappelli (grano duro) vengono prodotti in Puglia (regno della pasta lunga) gli “Spaghettoni; mentre le “Caserecce” (pasta corta) sono prodotte in Veneto. Sempre da piccoli e qualificati pastifici artigianali. Poca quantità, tanta qualità è la filosofia consolidata che ispira Marco Schiavo. Per informazioni e acquisti contattare direttamente l’azienda agricola.

Azienda Agricola Schiavo Marco – Via G. Mazzini 39, Costabissara (VI) – 0444 971025; info@chilometrocinque.com

L'articolo La pasta vicentina e la farina nobile sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7457
Perlage http://www.venezieatavola.it/perlage/ Sat, 08 Sep 2018 10:00:22 +0000 http://www.venezieatavola.it/?p=7463  Perlage – Via Cal del Muner, 16 – 31010, Farra di Soligo, TV  0438 900203 |  info@perlagewines.com |  www.perlagewines.com      Buono e biologico, il Pinot Grigio Delle Venezie Doc Ha poco più di trent’anni questa cantina della Marca Trevigiana con sede tra le verdi colline della Docg del Prosecco. Nata dalla volontà di una famiglia, i Nardi, di …

L'articolo Perlage sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
 Perlage – Via Cal del Muner, 16 – 31010, Farra di Soligo, TV
0438 900203 |  info@perlagewines.com |  www.perlagewines.com     

Buono e biologico, il Pinot Grigio Delle Venezie Doc

Ha poco più di trent’anni questa cantina della Marca Trevigiana con sede tra le verdi colline della Docg del Prosecco. Nata dalla volontà di una famiglia, i Nardi, di produrre in regime prima di agricoltura biologica e poi ancora dal 2005 biodinamica, ha attualmente 20 ettari vitati più 80 coltivati da fornitori di uve certificate. La parola chiave per Perlage, in un territorio da questo punto di vista non facile, è sostenibilità: dalla scelta dei terreni più adatti al singolo vitigno, a un’attenzione totale nei confronti sia delle pratiche in vigna sia delle fasi che riguardano le attività in cantina, dalla vinificazione alla conservazione, nell’ottica della massima garanzia per il consumatore finale. Se sono gli spumanti a rappresentare la maggior parte delle etichette, è comunque particolarmente interessante il risultato ottenuto con un vino fermo come il Pinot Grigio delle Venezie Doc che nella sua vendemmia 2017 si è espresso su livelli di grande qualità. Vinificato da uve in purezza, coltivate su suoli di origine alluvionale a 250 metri sul livello del mare e vendemmiate manualmente, si presenta alla vista con un colore dalle delicatissime sfumature ramate. Al naso prevale una suadente nota di frutta esotica con un finale che vira sul tocco del miele d’acacia. In bocca si ritrovano struttura e persistenza, con una giusta acidità. Si può abbinare facilmente ad antipasti a base sia di pesce sia di verdure, ma non disdegna piatti di carne come una buona faraona “in tecia” per restare sul territorio.

Marco Colognese

L'articolo Perlage sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7463
We-Food: ultimi giorni per aderire. Scopri le Fabbriche del Gusto che hanno già confermato la loro presenza http://www.venezieatavola.it/we-food-ultimi-giorni-aderire-scopri-le-fabbriche-del-gusto-gia-confermato-la-presenza/ Sat, 08 Sep 2018 09:23:44 +0000 http://www.venezieatavola.it/?p=7468 Ultimi giorni per aderire con la propria azienda a We-Food, la manifestazione promossa da Venezie a Tavola,con la main partnership di Astoria Wines, Berto’s e Lattebusche, in programma dal 2 al 4 novembre.  Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, saranno queste le regioni ad ospitare le trenta azienda che apriranno le proprie porte per …

L'articolo We-Food: ultimi giorni per aderire. Scopri le Fabbriche del Gusto che hanno già confermato la loro presenza sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
Ultimi giorni per aderire con la propria azienda a We-Food, la manifestazione promossa da Venezie a Tavola,con la main partnership di Astoria Wines, Berto’s e Lattebusche, in programma dal 2 al 4 novembre. 

Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, saranno queste le regioni ad ospitare le trenta azienda che apriranno le proprie porte per un weekend alla scoperta delle Fabbriche del Gusto.

A Costabissara, in provincia di Vicenza, ad aprire le proprie porte saranno Loison, azienda artigiana dolciaria fondata nel 1938 e la Distilleria Schiavo, esperti produttori di grappa veneta, mentre a Rosà il Caseificio Castellan porterà il pubblico alla scoperta della produzione dei propri formaggi.

Olio La Contarina, a Illasi in provincia di Verona, permetterà al pubblico di We-Food di andare alla scoperta dei segreti della produzione dell’olio extravergine di oliva; a Castelfranco Veneto, invece, Fraccaro Spumadoro svelerà il proprio laboratorio produttivo.

E ancora a Tribano, in provincia di Padova, Berto’s aprirà le porte del suo stabilimento produttivo di cucine professionali, e così in provincia di Trieste l’azienda agricola Zidarich aprirà le sue porte al pubblico, mentre in provincia di Udine Adelia di Fant guiderà gli ospiti in un viaggio all’insegna del dolce nel suo laboratorio artigianale di cioccolato.

Lattebusche, poi, per questa edizione di We-Food aprirà contemporaneamente gli stabilimenti di Busche, in provincia di Belluno, San Pietro in Gu, in provincia di Padova e Sandrigo, in provincia di Vicenza.

Nelle prossime settimane sarà pubblicato l’elenco completo delle Fabbriche del Gusto che avranno ufficialmente aderito alla manifestazione.

L'articolo We-Food: ultimi giorni per aderire. Scopri le Fabbriche del Gusto che hanno già confermato la loro presenza sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7468
12 Apostoli http://www.venezieatavola.it/12-apostoli/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:52 +0000 http://www.venezieatavola.it/12-apostoli/ Filippo, ultimo erede non ancora trentenne della dinastia dei Gioco, ha portato con sé una ventata di freschezza e il locale sta rapidamente ritornando al prestigio che gli compete. Qualche discreto (ma determinante) accorgimento nell’arredo, una carta dei vini già buona ma in forte crescita…

L'articolo 12 Apostoli sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
Pochi ristoranti in Italia meritano l’aggettivo “storico” più dei 12 Apostoli. La locanda, in vita fin dal diciottesimo secolo, nel primo dopoguerra fu acquistata dalla famiglia Gioco che ancor oggi, giunta alla quarta generazione, ne tiene salde le redini. Come non bastasse, dalla cantina si accede a importanti scavi archeologici che annoverano, tra gli altri monumenti, la parete di un tempio sacro dell’epoca romana.

Facile aspettarsi un’esperienza gastronomica legata alla tradizione, fors’anche un po’ antiquata. Nulla di più sbagliato: Filippo, ultimo erede non ancora trentenne della dinastia dei Gioco, ha portato con sé una ventata di freschezza e il locale sta rapidamente ritornando al prestigio che gli compete. Qualche discreto (ma determinante) accorgimento nell’arredo, una carta dei vini già buona ma in forte crescita e un servizio impeccabile fanno da corollario all’elegante e moderna cucina dello chef Mauro Buffo.

Tre i menu degustazione: “Sostrati”, ispirato alla cucina locale, che comprende una golosissima versione della veronese Pearà; “Divagazioni” in cui si spazia tra le tradizioni dello Stivale attraverso originali rivisitazioni (imperdibile la “Salsa Verde”, lumache, bernese al prezzemolo, quinoa); e infine “Bagliori”, che lascia libertà alla fantasia del cuoco: da non perdere lo spaghetto in salsa ostrica e lardo, azzardato ma dall’equilibrio perfetto e lo squisito risotto con verza, maiale insaccato e ginepro. Si pagano da 60 a 80 euro seguendo uno dei percorsi consigliati; 75 euro scegliendo à la carte.

L'articolo 12 Apostoli sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7390
Amistà 33 http://www.venezieatavola.it/amista-33/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:52 +0000 http://www.venezieatavola.it/amista-33/ Marco Perez, in cucina all’Amistà 33, organizza per gli ospiti un vero e proprio racconto nei sapori, utilizzando tavoli, stoviglie e bicchieri concepiti ad hoc; in alcuni casi addirittura spiazzando, come quando…

L'articolo Amistà 33 sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
È decisamente un’esperienza inconsueta quella di ritrovarsi a mangiare circondati da opere d’arte ed elementi di design. Se poi questo accade all’interno di un’antica villa adibita ad albergo di grande charme nel cuore della Valpolicella, allora il cerchio si chiude attorno a un vero e proprio viaggio dei sensi attraverso il gusto e una divertente tendenza all’innovazione.

Marco Perez, in cucina all’Amistà 33, organizza per gli ospiti un vero e proprio racconto nei sapori, utilizzando tavoli, stoviglie e bicchieri concepiti ad hoc; in alcuni casi addirittura spiazzando, come quando si è invitati a leccare un piatto, studiato per la dimensione di una mano di donna, la freschissima “limonata al pomidoro, mela verde e oro”. Ancora, “mozzarella e patata, piselli e lumache” in cui gli elementi si combinano in grande armonia. Uno spasso per la gola è “pane nero e mare, sambuco ghiacciato e gin”, con la fragranza del pane al grano saraceno che si accompagna a un ripieno di astice e palamita. “Lasagnetta verde di montagna e tutta la primavera”, tra i primi, è un riuscito omaggio croccante alle primizie di stagione. Piccione e gamberi, lampone e liquirizia, è un succulento classico del cuoco da non perdere per chi ami la sostanza della carne nobile del volatile.

Fagiolini e piselli con fior di latte e cioccolato avorio è una notevole conclusione dolce. Il servizio, curato da Marco Donazzolo, così come l’interessante carta dei vini, brilla per competenza e simpatia. Si spendono 75 o 90 euro per i menu degustazione, sui 90 alla carta.

L'articolo Amistà 33 sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7389
Aqua Crua http://www.venezieatavola.it/aqua-crua-2/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:50 +0000 http://www.venezieatavola.it/aqua-crua-2/ Giuliano Baldessari vive i suoi quarant’anni con la vitalità e la freschezza dei venti. Non a caso è uno dei più interessanti cuochi (non solo) del Veneto. Da quando, pochi anni fa, ha aperto il locale è cresciuto in conoscenze e capacità, liberandosi del superfluo e trattenendo l’essenziale…

L'articolo Aqua Crua sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
I piatti incuriosiscono perfino nel titolo asciutto: “l’Acqua Cotta”, “il Giappone”, “il Risotto”, “il Tamarindo”, “il Morso d’artista”. A voi spetta scoprire cosa rivelano. Come “l’Illusione”, una sfera d’acqua di pomodoro racchiusa in una mozzarellina. Il fatto è che in cucina, come nella vita, spesso niente è come appare. Lo conferma anche la sorprendente carne ammuffita, che è davvero trattata con una muffa, quella utilizzata per il Brie, ma il risultato è inaspettato e il piatto si rivela l’opposto di quanto racconta il titolo.

La verità è che Giuliano Baldessari vive i suoi quarant’anni con la vitalità e la freschezza dei venti. Non a caso è uno dei più interessanti cuochi (non solo) del Veneto. Da quando, pochi anni fa, ha aperto il locale è cresciuto in conoscenze e capacità, liberandosi del superfluo e trattenendo l’essenziale: uno sviluppo lineare e continuo, il suo, come fosse l’equazione di una curva che procede verso l’alto. Ma non è senza controllo: siccome procede per sottrazione, finisce per crescere molto nell’equilibrio, che rappresenta davvero l’anima della sua cucina. Per convincersene, provate lo spaghetto servito con burro d’acciughe del Cantabrico, caffè d’alga e foglia di kaffir lime; oppure il risotto di plancton mantecato con succo d’arancia, zenzero, peperoncino, parmigiano.

Uno sguardo verso il futuro, ma con i piedi ben piantati a terra. Due menu degustazione, “Frattali” e “Iniziazione”, a 95 e 135 euro. Cantina impeccabile. Servizio informale e ricco di simpatia. Alla carta sui 75 euro.

L'articolo Aqua Crua sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7378
TreQuarti http://www.venezieatavola.it/trequarti-2/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:50 +0000 http://www.venezieatavola.it/trequarti-2/ Alberto Basso, un giovane ma con il piglio del cuoco esperto, che consolida il suo talento spingendo sull’acceleratore di piatti che non disdegnano una calibrata innovazione, grazie ad una tecnica innata e la maniacale ricerca della migliore materia prima del territorio e non solo…

L'articolo TreQuarti sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
Terra di grande fermento nella ristorazione, la provincia di Vicenza non ha luoghi senza un presidio goloso di un certo livello. Così, anche tra il verde dei colli che circondano la bella Val Liona, si fa sempre più strada la cucina di Alberto Basso. Un giovane ma con il piglio del cuoco esperto che consolida il suo talento, spingendo sull’acceleratore di piatti che non disdegnano una calibrata innovazione, grazie ad una tecnica innata e alla maniacale ricerca della migliore materia prima del territorio e non solo.

Godibilissimi in partenza l’occhio di bue vegetale e la spugna di pomodoro, origano e olive. Se la classica pasta e fagioli rappresenta il saporito omaggio al territorio, l’amore per i sapori mediterranei irrompe con il pomodoro secco, le puntarelle fior di latte, le alici e la calamarata di moscardini. Di bell’impatto anche il maccarello marinato con cavolfiore e zafferano e veramente di grande gusto le conchigliole ripiene di crema di fagioli, gocce di basilico, spuma di rosmarino e brodo di minestrone.

Infine anche il “semplice” pollo ruspante di San Germano dimostra una mano felice. I dolci non smentiscono la chiave golosa che Alberto usa per le sue idee, come nel caso della spuma di mascarpone con caffè amaro e frollino al cacao. La sala, perfettamente organizzata, così come una carta dei vini di ottima struttura e con una bella disponibilità di etichette al calice, è appannaggio del bravo Christian Danese. Menu degustazione che vanno da 57 euro a 76. Alla carta circa 60 euro che possono ridursi del 30% scegliendo le mezze porzioni.

L'articolo TreQuarti sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7377
Antica Osteria Cera http://www.venezieatavola.it/antica-osteria-cera-2/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:50 +0000 http://www.venezieatavola.it/antica-osteria-cera-2/ Qui tutto è soignée, e l’eleganza regna sovrana tanto nell’atmosfera che si respira quanto nel ventaglio di aromi e sapori che lo chef Lionello Cera mette in campo. Un susseguirsi di piatti ora moderni e originali come i “colori del mare” (8 diverse preparazioni a crudo) e lo spaghettino freddo con…

L'articolo Antica Osteria Cera sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
Più di 50 anni di storia per questo monumento all’italica cucina di mare. Ma l’Osteria da Cera, come la conosciamo oggi, è nata negli anni ‘90, quando una profonda ristrutturazione, non solo strutturale, l’ha trasformata da trattoria di paese, lussuosa nella proposta gastronomica quanto rustica nell’aspetto, in un raffinato locale di stampo internazionale.

Oggi qui tutto è soignée, e l’eleganza regna sovrana tanto nell’atmosfera che si respira quanto nel ventaglio di aromi e sapori che lo chef Lionello Cera mette in campo. Un susseguirsi di piatti ora moderni e originali come i “colori del mare” (8 diverse preparazioni a crudo) e lo spaghettino freddo con lucerna, mazzancolla, salsa al pistacchio di Bronte e acqua di capperi, ora ispirati alle usanze delle valli circostanti come la “granseola” alla veneziana e la “Cassopipa” (cottura in tegamino a fuoco lento), senza trascurate i grandi classici che hanno fatto la storia e la fama del locale come gli scampi “di coccio” al sale e il fritto di calamaretti, acquadelle, scampi e gamberetti, leggero come una nuvola.

Accoglienza e servizio sono condotti con garbo e professionalità da Simonetta Semenzato; la fornitissima carta dei vini è amministrata da Niccolò Bau. Due menu degustazione, “Azzurro” e “Oppure”, entrambi a 165 euro; alla carta sui 120. Sono due anche le alternative meno impegnative per il pranzo: la “domenica in famiglia” a 100 euro e, nei giorni feriali, la “colazione d’affari” a 60 euro.

L'articolo Antica Osteria Cera sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7374
Baglioni Hotel Luna http://www.venezieatavola.it/baglioni-hotel-luna/ Wed, 22 Aug 2018 15:47:50 +0000 http://www.venezieatavola.it/baglioni-hotel-luna/ La cucina è saldamente presidiata dall’ormai autoctono resident Daniele Zennaro. Lo chef, dalla mano sicura e dai tratti insieme gentili e decisi nello stile del gusto, propone piatti moderni nella concezione e nella tecnica, senza abbandonare l’attenzione per…

L'articolo Baglioni Hotel Luna sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
Venezia, i suoi palazzi eleganti, il fascino di una città dalle mille anime ed emozioni. Un luogo che ogni giorno di più vede nascere occasioni gastronomiche che al prestigio della sede uniscono una proposta di livello. È il caso del Canova, ristorante dell’Hotel Luna Baglioni, la cui cucina, sotto l’egida del parmigiano Alberto Rossetti, executive che si sposta tra laguna e Londra, è saldamente presidiata dall’ormai autoctono resident Daniele Zennaro. Lo chef, dalla mano sicura e dai tratti insieme gentili e decisi nello stile del gusto, propone piatti moderni nella concezione e nella tecnica, senza abbandonare l’attenzione per la nitidezza dei sapori.

Si può iniziare con una divertente, equilibrata cima di cavolfiore alla griglia con salsa di mandorle e vaniglia. Convincono la delicata spigola cruda con pesche saturnine, wasabi e valeriana e una interessante tartare di scampi con sedano, zafferano e caffè. Tra i primi, vale la pena di assaggiare un grande classico come la carbonara di mare. Originali e di spiccata personalità gli scampi grigliati con carote al carbone e salsa barbecue. Non mancano le carni, come quella, squisita, del maiale iberico con patate alle nocciole.

Bella da vedere e altrettanto buona, per terminare in dolcezza, la panna cotta al tè nero con zenzero, lime, menta, frutta caramellata e torta sbrisolona. Servizio tanto cordiale quanto professionale e carta dei vini adeguatamente fornita di buone etichette, con la possibilità di bere al calice. Sugli 80 euro, ben spesi.

L'articolo Baglioni Hotel Luna sembra essere il primo su Venezie a Tavola.

]]>
7376