Home » Arcugnano, loc. Soghe | Penacio Penacio

Arcugnano, loc. Soghe | Penacio

Penacio

Penacio

 Via Soghe, 62/A – 36057 Località Soghe, Arcugnano (VI)
0444273540  www.penacio.it |  info@penacio.it
 Aperto: sempre – Turno di chiusura: mercoledì, giovedì a pranzo – Ferie: variabili a febbraio e a novembre
 Carte di credito: BM, CS, EC, MC   

È rimasto immutato anche il fascino antico di questa storica trattoria perché Imera e Roberto, nel loro caldo e luminoso locale, hanno saputo mantenere – con il loro calore umano – un’atmosfera d’antan. E continuano a raccogliere erbe, funghi e frutti di stagione

Cento milioni di anni fa qui dominavano i mari, ora regna sovrana l’armonia, quella dei Colli Berici, che resiste alle ingiurie della storia e degli uomini e il suo fascino rimane immutato sia nella dolce primavera, sia con il manto invernale quando la brina e, sempre più raramente, la neve disegnano arabeschi da fiaba tra boschi e siepi. Ed è rimasto immutato anche il fascino antico di questa centenaria trattoria perché Imera e Roberto, nel loro caldo e luminoso locale, hanno saputo mantenere – con il loro calore umano – un’atmosfera d’antan. E, continuano a raccogliere erbe, funghi e frutti di stagione per abbinarli con antica sapienza e dimenticata armonia a pasta, pesci e carni. Nelle serate invernali, nel piccolo caminetto a vista, girano carni saporite, mentre dal grande camino della cucina i profumi della selvaggina degli amici cacciatori solleticano il palato. Il menu è generoso: si apre con i salumi artigianali e i formaggi di malga selezionati da Roberto, fino alla sopressata di polpo all’olio d’oliva di Nanto. Tra i primi ci sono i golosi paccheri (al torchio) di semola rimacinata con ragù di carni di cortile o le pappardelle all’uovo con porcini, finferli e tartufo dei Berici. Il pesce compare con la buona “parmigiana di dentice” e, tra le carni, spiedi a parte, l’ottimo coniglio arrotolato su pancettone. Sani e buoni dolci della casa e carta dei vini generosa ed economica. L’accoglienza e il servizio sono assicurati con solerzia e simpatia dalla figlia Nikki. Circa 45 euro per una sosta golosa.

Come arrivare. Dalla tangenziale che unisce i caselli di Vicenza Ovest ed Est prendere la deviazione per la Riviera Berica e quindi girare verso Arcugnano. Superata la frazione di Torri proseguire in salita verso le località Lapio e Soghe.