Home » Montecchia di Crosara | Al Callianino Al Callianino

Montecchia di Crosara | Al Callianino

Al Callianino

Al Callianino

 Via Adige, 46 – 37030 Località Pergola, Montecchia di Crosara (VR)
0456175906  alcallianino@gmail.com
 Aperto: sempre – Turno di chiusura: martedì e mercoledì a pranzo – Ferie: variabili a settembre
 Carte di credito: tutte   

Poche voci ma belle intuizioni per piatti composti con buona tecnica, semplicità non banale e materie prime selezionate con attenzione. È il caso dell’ottima battuta di manzo con caviale di aringa affumicato, maionese e more…

È sempre una piacevole sorpresa imbattersi in nuovi luoghi golosi, soprattutto se a crearli e gestirli con passione sono dei giovani. Così è per il Callianino che Alberto Mori, cuoco di buona mano e bella esperienza pregressa con Simone Padoan, conduce con la moglie Ivana. Un monolocale del gusto ai piedi delle meravigliose colline di ciliegi di Montecchia di Crosara nel veronese: un paese dalla fiorentissima attività agricola frutto di una tradizione antica (ventimila quintali di ciliegie, duecentomila ettolitri di vino). Monolocale perché tutto è a vista, un bel bancone per un aperitivo o un pranzo veloce, in un angolo una scansia con le (belle) bottiglie di vino a disposizione e a quello opposto la piccola, attrezzatissima cucina. Altro non c’è, oltre allo spazio per qualche tavolo ricavato nel dehors per quando c’è bel tempo. Sono a disposizione un menu veloce e prezzi calmierati a mezzogiorno, tra proposte light e insalate, e uno più articolato per chi ha più tempo. Poche voci ma belle intuizioni per piatti composti con buona tecnica, semplicità non banale e materie prime selezionate con attenzione. È il caso dell’ottima battuta di manzo con caviale di aringa affumicato, maionese e more tra gli antipasti. Convincono anche gli gnocchi di ricotta con spuma al Parmigiano, tartufo dei Berici e ridotto di vitello e la cottura millimetrica del risotto che varia “secondo stagione, mercato e umori del territorio”. Succulento il cervo “a primavera” con piselli, ciliegie, asparagi e il suo fondo di cottura. Dolci non da meno, come il cremoso al caffè con torta “sbrisolona” alla grappa e spuma al cioccolato Guanaja fondente. Si spendono 30 euro per un bel percorso di degustazione, poco di più alla carta con un servizio sorridente e di grande cortesia.

Come arrivare. Dalla statale che unisce Vicenza e Verona, all’altezza di San Bonifacio imboccare la strada che porta verso Bolca, famosa per i fossili. In pochi chilometri sarete a Montecchia.