— Ristorante Vitello d' Oro di Sabinot A. & C. S.n.c
Via Valvason, 4
Udine
Vitello d’Oro
sempre
AE, BM, CS, MC, VISA
Turno di chiusura: lunedì a pranzo, mercoledì; in estate chiuso domenica e lunedì a pranzo
Ferie: 20 giorni a cavallo tra agosto e settembre
Eredi di un’importante tradizione familiare, i fratelli Massimiliano e Gianluca Sabinot portano a Udine un’attenta selezione di frutti dell’Adriatico e li accostano, nella carta, a un’appassionata rilettura della tradizione locale…

La storia (dal 1849) sposa l’innovazione nel cuore antico di Udine. Gli arredi curati impreziosiscono gli spazi storici con stile attuale ed elegante. Legno, pietra e spazi glam sono sottolineati in modo sapiente dall’illuminazione che focalizza l’attenzione sui tavoli. Durante l’estate, inoltre, si può godere dell’accogliente dehors sotto le stelle. Eredi di un’importante tradizione familiare, i fratelli Massimiliano e Gianluca Sabinot portano a Udine un’attenta selezione di frutti dell’Adriatico e li accostano, nella carta, a un’appassionata rilettura della tradizione locale, con carni e ortaggi di stagione che parlano friulano.
L’esperienza ideale parte dal “crudo di pesce che c’è…”, seguita dal risotto di gamberi rossi cotti e crudi, pack choi e salsa alla buzara. Nella scelta dei secondi ci si sofferma sull’invitante anguilla estiva al profumo di boreto, erbe e finocchi, e sul pesce spada accompagnato da bufala e pomodoro fresco.
Tra i dolci ingolosisce la crema al cioccolato con nocciole caramellate, gelato alla vaniglia e crema al caffè, omaggio ad Alain Ducasse. L’accoglienza e il servizio mettono gli ospiti a proprio agio. Ad accordare calici e piatti c’è Gianluca Sabinot, che trae spunti indovinati da una cantina sostanziosa: molti bianchi friulani e i giusti rossi. Il conto? I due menu degustazione, grande e piccolo, sono proposti a 70 e 58 euro, mentre alla carta si aggira sui 65 euro.