— Villa De Winckels
Via Sorio, 30
Marcemigo di Tregnago (VR)
Villa De Winckels
sempre
tutte
Turno di chiusura: mai
Ferie: prima settimana di gennaio
Un camino gotico perfettamente conservato è parte dei locali cucina, in cui si preparano taglieri di salumi e formaggi tipici accompagnati da mostarde fatte in casa e menù di piatti della tradizione veneta…

Le dolci colline della Val d’Illasi fanno da scudo a questa suggestiva enclave che può raccontare 900 anni di storia. Prima come fortilizio medievale, poi come piccolo monastero, quindi come residenza del Gen. De Vinckels e, infine dal 1992 come suggestivo resort di campagna con l’aia lastricata in pietra e ombroso parco. La magia del luogo e la cordialità dei fratelli Ottavio, Roberto e Massimo Merzari costituiscono l’anima di Villa de Winckels sono la garanzia per una sosta golosa e serena.

Un camino gotico perfettamente conservato è parte dei locali cucina, in cui si preparano taglieri di salumi e formaggi tipici accompagnati da mostarde fatte in casa e menù di piatti della tradizione veneta a base di materie prime di fornitori artigianali scelte seguendo la stagionalità. Tutte le paste, i pani e i dolci sono preparati in casa. Tra i piatti da non perdere ricordiamo le pappardelle tirate a mano e condite con ortaggi e prodotti di stagione; l’uovo cotto a bassa temperatura su fonduta di Monte Veronese e tartufo della Lessina; l’immancabile risotto all’Amarone; i bigoli all’anatra e i bocconcini di fegato spadellati al Recioto. Insomma una cucina buona e sana.

Invece, la “cantina del Generale” si presta alle degustazioni delle migliori annate dei vini simbolo di questa terra, l’Amarone e il Valpolicella, abbinati ai salumi della casa e al Monte Veronese DOP di malga. Circa 50 euro. E per chi volesse soddisfare anche lo spirito esplorando il territorio la villa dispone anche di dieci romantiche camere stile country.