— Via Pisort, 6
Malcesine (VR)
Vecchia Malcesine
sempre
tutte
Turno di chiusura: mercoledì
Ferie: variabili da novembre a marzo
Il giardino degli ulivi fa da naturale anticamera a un ambiente moderno, colorato e curato nei dettagli. Le stesse caratteristiche che si ritrovano in piatti gioiosi in cui la creatività non sovrasta mai una elegante concretezza…

Molti sono i locali ameni che punteggiano la suggestiva sponda veneta del Lago di Garda, ma l’offerta gastronomica non è riuscita a compiere quello scatto che il blasone di questi luoghi imporrebbe. Le capacità ci sono tutte, ma la volontà? Spicca così qualche illuminato solista come Leandro Luppi, il cuoco divertito e divertente, oltre che bravo. E la sua Vecchia Malcesine è una perla che continua a brillare lungo questa costa, incastonata in un angolo strategico con una stupenda vista sul Benaco.

Il giardino degli ulivi fa da naturale anticamera a un ambiente moderno, colorato e curato nei dettagli. Le stesse caratteristiche che si ritrovano in piatti gioiosi in cui la creatività non sovrasta mai una elegante concretezza. Leandro Luppi (anima, cuoco e patron), assieme a tutta la brigata di cucina e sala, sarà garbatamente prodigo di informazioni e consigli per capire l’anima segreta di piatti che incuriosiscono e appassionano. Come il wakame di lago, dal nuovo menu r-evolution (95 o 135 euro).

Tra i piatti della memoria (classics and more – 90 euro per sette portate), dove i pesci possono intrecciarsi con i sapori del Monte Baldo, ecco la curiosa carbonara di lago o un boccone succulento come il tomahawk di vitello & BBQ. Tra i piatti “spiritosi” spiccano gli spaghettoni gin tonic & gambero rosso o la curiosa spigola amatriciana. Dolci freschi, soffici e divertenti. Cantina contenuta (150 etichette), ma ben impostata. In sala molta cortesia e professionalità, simpaticamente informale. Alla carta da 65 euro in su.

Per chi non vuole costeggiare il bellissimo Lago di Garda il percorso più veloce resta l’autostrada. Dalla A4 Milano/Venezia deviare verso l’autostrada del Brennero. Uscire al casello di Rovereto Sud, piegare a sinistra verso Mori e scendere a Malcesine. Il ristorante è nel cuore del borgo.