— Vicolo dei Castagni, 18
Tirolo (BZ)
Trenkerstube
la sera
tutte, eccetto Diners
Turno di chiusura: lunedì e domenica
Ferie: da inizio novembre a metà aprile
Gerhard Wieser, il cuoco che governa i fornelli della Trenkerstube dell’Hotel Castel da quasi 25 anni, interpreta alla grande questa storica vocazione verso una clientela internazionale che non disdegna il colore locale e i sapori del territorio, senza inutili colpi di teatro...

È un’isola felice tra montagne, vigneti e buona cucina questo angolo di Alto Adige dalla lunga tradizione turistica. Il clima, dolce e temperato, cattura, da sempre, i turisti provenienti dal nord, in particolare da Germania e Svizzera, influenzando anche lo stile della proposta gastronomica orientata a una moderata cucina alpino mediterranea. Non fa eccezione Tirolo, lo storico paese affacciato sulla conca meranese, con i suoi esclusivi alberghi a 5 stelle.

Gerhard Wieser, il cuoco che governa i fornelli della Trenkerstube dell’Hotel Castel da quasi 25 anni, interpreta alla grande questa storica vocazione verso una clientela internazionale che non disdegna il colore locale e i sapori del territorio, senza inutili colpi di teatro. L’angolo gourmet è dedicato al padre del cinema di montagna, lo storico scalatore e attore gardenese Luis Trenker, per decenni ambasciatore dello stile altoatesino. Superati i saloni fasciati di velluti e arredi ridondati, ritroviamo la semplicità lineare delle “stuben” sudtirolesi.

Anche in tavola ritroviamo lo stile pulito e quasi classico della cucina di Wieser. “Patata e acciuga” ne è un bell’esempio, così come il rotolino di formaggio di malga e tartufo. L’anguilla affumicata, cetriolo, panna acida e il fegato d’anatra, nocciola, cassis dichiara un virtuoso equilibrio di sapori. E poi il tuffo nel mediterraneo con la crema di lenticchie rosa agli scampi di Sicilia. Eleganza e concretezza nella sella di vitello e ossobuco cremolato con carota e funghi gallinacci. La carta dei vini è sontuosa. Il conto si aggira sui 160 euro.

Dal casello di Bolzano Sud, autostrada del Brennero, imboccate la superstrada Bolzano Merano (Mebo) fino all’uscita di Merano Sud. Seguite le indicazioni per Maia Alta/Tirolo. In pochi chilometri sarete a destinazione.