— Trattoria dalla Libera s.a.s. di Stella Andrea e C.
Via Farra 54/a
Sernaglia della Battaglia (TV)
Trattoria Dalla Libera
tutti i giorni a pranzo; venerdì e sabato anche alla sera; negli altri giorni solo su prenotazione
BM, CS, EC,VISA
Turno di chiusura: lunedì
Ferie: variabili
Le cotture sono veloci, rispettose e attente alle materie prime. Punti di forza, oltre alla genuinità di carne e pesce, sono le paste ripiene e le erbe spontanee, i fiori, le radici e le aromatiche, coltivate nell’orto di casa, che personalizzano le gustose ricette…

Una lunga storia d’amore lega la famiglia Stella al territorio trevigiano: saperi e sapori che si tramandano, in un’evoluzione che si arricchisce di esperienze, tecniche e segreti di cucina. Lo stile di Andrea Stella è immediato, senza sovrastrutture, e punta al cuore degli ingredienti per sottolineare ogni loro caratteristica. Le cotture sono veloci, rispettose e attente alle materie prime.
Punti di forza, oltre alla genuinità di carne e pesce, sono le paste ripiene e le erbe spontanee, i fiori, le radici e le aromatiche, coltivate nell’orto di casa, che personalizzano le gustose ricette. Il menu si aggiorna spesso di piatti invitanti come il purè leggero affumicato con porcino rosso in casseruola, clorofilla e guanciale Pata Negra oppure la mazzancolla al vapore, carciofo violetto Bretone, maionese leggera di soli albumi con sedanini d’acqua. È giusto l’inizio per poi gustare il panzerotto di patata con mascarpone e polvere di liquirizia abruzzese. Si può continuare con le seppie piccole nostrane al vapore con capperi di Salina e riduzione di olive taggiasche, o scegliendo la fesa di cervo, aglio polesano e limone di Siracusa. Piacevoli note zuccherine nella crema inglese espressa con prugne e rum. I più golosi apprezzeranno la verticale di dolci. Il servizio seguito dal fratello di Andrea, Paolo, è curato e accogliente, ed è sempre lui che seleziona le bottiglie per la spaziosa cantina. Luca, il terzo fratello, è dietro le quinte, in amministrazione. Ci sono vari tipi di degustazione, a seconda della stagione. Se si segue la carta, il conto si attesta sotto i 50 euro.