— Trattoria Da Nadae
Via Garibaldi 371
Villadose (RO)
Trattoria da Nadae
pranzo e cena
tutte
Turno di chiusura: martedì
Ferie: 10 giorni dopo l’Epifania; 15 giorni dopo Ferragosto
Suggestive le serate a tema: la cena della Maialata, rito contadino della macellazione del maiale, oppure dei Bolliti (nervetti, il gran bollito misto e la tipica bondiola affumicata). Lentamente è arrivato anche il pesce di mare dai porti del basso Polesine. Ed ecco allora i cefali…

Gabriella e Mariuccia con la nipote Erika in sala, rappresentano la cucina casalinga del Polesine, certificata anche dall’Accademia della Cucina Italiana con il premio “Beppe Gavotti”. La trattoria è nata, attorno agli anni ’50, in questo angolo tribolato nel cuore del Polesine e le sorelle Bertoldo rappresentano la quarta generazione. I piatti sono quelli della memoria: pinza onta (pane condito), pasta e fagioli; fagioli in potacin (umido); trippa e mussetto in tocio, tagliolini in brodo, risotto con i fegatini, i bisatini fritti (anguilline), il baccalà in rosso, sarde in saor. E per finire i dolci tipici di Mariuccia: zuppa inglese; torta con patate dolci e la torta miassa, conosciuta fin dal Medioevo, con la ricetta codificata già quarant’anni or sono (canditi, uva passita, fichi secchi, farina gialla e bianca). Suggestive le serate a tema: la cena della Maialata, rito contadino della macellazione del maiale, oppure dei Bolliti (nervetti, il gran bollito misto e la tipica Bondiola affumicata). Lentamente è arrivato anche il pesce di mare dai porti del basso Polesine. Ed ecco allora i cefali delle valli fritti con pastella alla birra; la frittata di schie con polentina bianca o il brodetto di pesce. L’atmosfera è accogliente e il servizio attento. Il menu è raccontato in sala dalle due sorelle che governano anche i fornelli. Vini veneti sinceri serviti in caraffa. Si spendono dai 20 ai 30 euro con i piatti della cucina tradizionale; alla sera e su prenotazione, il menu di pesce a 45/50 euro.