— Via Dolomiti, 31/b
Dobbiaco (BZ)
Tilia
sempre
tutte
Chris, cuoco con una valigia di esperienze importanti in Italia e nel mondo, propone una gamma di piatti allo stesso tempo energici e raffinati, intensi ed eleganti…

Circondato dalle fitte foreste della Val Pusteria, con alle spalle il Grand Hotel di Dobbiaco (hotel solo nel nome: oggi funge da centro culturale, oltre che da sala concerti e sede del Centro Visite del Parco Naturale “Tre Cime”), il Tilia è interamente costruito in vetro e acciaio. Chris Oberhammer e la compagna Anita Mancini l’hanno reso un piccolo gioiello, sfruttandone alla perfezione gli esigui spazi: originali elementi d’arredo, realizzati personalmente dallo chef, circondano cinque soli tavoli, allestiti in stile “fusion” e ognuno impreziosito dalla presenza di un bonsai. In sala si muove con delicatezza Anita, intrattenendo gli ospiti e aiutandoli a orientarsi in una carta dei vini di notevole ricercatezza.

Chris, cuoco con una valigia di esperienze importanti in Italia e nel mondo, propone una gamma di piatti allo stesso tempo energici e raffinati, intensi ed eleganti. Sono sempre in menu i classici degli anni passati come la caponata di verdure al tartufo nero con caprino fresco e il bue brasato al vino rosso con patate fondenti e carote. Ma non mancano nuove creazioni di varia estrazione territoriale, tra le quali spiccano due piatti di mare: gli gnocchi di patate in umido di seppia nera e l’ombrina arrostita con crauti all’agro e crema di patate alla senape.

Non si può perdere, tra i dessert, il babà al limoncello con arance e sorbetto al cacao. Il menu degustazione a sorpresa costa 65, 75 o 85 euro, a seconda del numero di portate. Alla carta si sta sui 90 euro.

Percorrendo la Strada Statale d’Alemagna da Cortina verso la Val Pusteria, troverete l’(ex) Grand Hotel alla vostra destra, prima di entrare nella graziosa Dobbiaco.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147