— Campo S.M. del Giglio, 2467
Venezia
The Gritti Palace - Club del Doge
The Gritti Palace
la sera
tutte
La ricetta hemingwayana – sempre in menù – sta ben incorniciata nella sala dove lo chef Daniele Turco fa scuola di alta gastronomia lagunare, insegnando a ospiti di mezzo mondo i segreti dei suoi manicaretti, serviti col bel tempo sulla terrazza sul Canal Grande o, quando il sole non aiuta, nei saloni vigilati dai ritratti di Andrea Gritti doge cinquecentesco...

Sta in fronte alla Madonna della Salute. Ci sono passati musicisti (Stravinskij), scrittori (Maugham), dive (Garbo, Kelly, Bacall, Taylor) e divi (Chaplin, Bogart, Newman, Mastroianni). È uno degli hotel più famosi di Venezia: The Gritti Palace. Sopra il bar – dove abbondantemente consumava – Hemingway teneva una suite fissa con quadrifora su campo Santa Maria del Giglio e vista gondole. Alla cucina del ristorante – oggi ribattezzato Club del Doge – lo scrittore americano aveva accesso libero quando chiedeva di cuocersi un risottino agli scampi come recupero “leggero” dopo gli eccessi. La ricetta hemingwayana – sempre in menù – sta ben incorniciata nella sala dove lo chef Daniele Turco fa scuola di alta gastronomia lagunare, insegnando a ospiti di mezzo mondo i segreti dei suoi manicaretti, serviti col bel tempo sulla terrazza sul Canal Grande o, quando il sole non aiuta, nei saloni vigilati dai ritratti di Andrea Gritti doge cinquecentesco. La cucina di Turco è nitida e con ingredienti sempre ben individuati (il mare delle Pescherie di Rialto, erbe e verdure dell’orto privato sull’isola di Mazzorbetto, i formaggi in arrivo da Valsassina, Colli Berici e Vezzena). In menù “cichéti” veneziani, Carpaccio, Pasta-e-fagioli e Tiramisù, ma anche classici per la clientela internazionale: caviale con i blinis russi, Caesar salad, pesca Melba. Il Menù del Doge di recente introduzione propone Seppia con fave e cipolla rossa, Risotto di erbette primaverili con fonduta di robiola Roccaverano, Saòr di colombini, Pollo alla Gritti profumato di orientale cannella e Trionfo di frutta e crema fritta con spuma di zabaglione. Prosecco Docg, Amarone e una speciale sezione Champagne caratterizzano la carta vini da 400 etichette. Circa 130 euro. A pranzo si spende meno nella bellissima Gritti Terrace.

Da Piazzale Roma o dalla Ferrovia comodamente in vaporetto, linea 1 o 2 (25 minuti o 40: diretto o giro largo). Dall’aeroporto Marco Polo circa 30 minuti in taxi.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147