— Via Luseo, 1 – località Primero
Grado (GO)
Tarabusino
sempre
tutte, eccetto American Express
Turno di chiusura: martedì
Ferie: novembre, gennaio e febbraio
Questa è un’oasi di cose buone tra fenicotteri rosa e oche siberiane che si possono ammirare volgendo lo sguardo verso l’incontaminata distesa del verde della laguna; nell’oasi faunistica della Val Cavanata e nella foce dell’Isonzo…

Passano le stagioni, transitano gli attori, ma la magica atmosfera della laguna di Grado è sempre intatta e straordinaria. Ora a governare i fornelli del Tarabusino e a dettare la sua filosofia gastronomica è arrivata Chiara Canzoneri. Una cucina che guarda principalmente al mare, ai pesci nobili come la gallinella che si accompagna alla burrata affumicata e alle melanzane al forno, ma anche ai pesci definiti “poveri” ma capaci di esprimere grandi e dimenticati sapori.

Come lo sgombro, i pomodori gialli, le puntarelle e la granita di ricotta o la seppia arrostita con crema di pisellini novelli. Ma i prodotti di una terra nobile e antica non vengono dimenticati. Non a caso questa è un’oasi di cose buone tra fenicotteri rosa e oche siberiane che si possono ammirare volgendo lo sguardo verso l’incontaminata distesa del verde della laguna, nell’oasi faunistica della Val Cavanata e nella foce dell’Isonzo.

Ecco allora l’omaggio al territorio con i sapidi tortelli con Formadi Frant di ‘Gortani’ e il ragù di cortile o la frittata con le erbe. Molto goloso il piatto dei formaggi che conta la mozzarella, la polvere di olive e il crispy di guanciale, la ricotta di Pezzata Rossa di ‘Zoff’, il limone candito e la bottarga di muggine, il lecca-lecca di frico di Montasio stravecchio e il miele di millefiori del Carso e infine le punte di asparagi e il Formaggio di Fossa di ‘La Fattoria’. La cantina è ben assortita. Circa 60 euro. E per chi vuole godersi la laguna con i suoi rossi tramonti può riposarsi nelle belle camere del Boutique Hotel Oche Selvatiche.

Uscendo dal casello autostradale di Ronchi dei Legionari sulla A4 dirigersi verso Grado e, prima di arrivare nella località balneare (poco più di 7 km), sulla destra, si nota la caratteristica costruzione dell’hotel-ristorante.