— Strada Micurá de Rü, 20
Badia-San Cassiano (BZ)
St. Hubertus
la sera
tutte, eccetto Diners
La filosofia di “Cook The Mountain”, cucinare la montagna, è rimasta la cifra distintiva, con la scelta “etica” di rinunciare ai prodotti del “mercato-mondo”, in favore di una strenua ricerca sui giacimenti golosi dell’ambiente alpino. Si comincia dal camouflage di pomodoro realizzato con prugne fermentate…

È stato un cammino lungo e difficile, ma glorioso, quello che ha portato Norbert Niederkofler e il ristorante St Hubertus a conquistare l’Olimpo delle stelle. Un po’ come i sentieri di montagna, lustri e romantici da lontano, ma irti e faticosi sotto la suola degli scarponi. A traguardo raggiunto, però, il grande chef non ha trovato il meritato riposo ma una girandola di nuovi impegni, doveri e responsabilità. Onori e oneri dell’olimpo gastronomico. La filosofia di “Cook The Mountain”, cucinare la montagna, è rimasta la cifra distintiva, con la scelta “etica” di rinunciare ai prodotti del mercato mondo in favore di una strenua ricerca sui giacimenti golosi dell’ambiente alpino.

Si comincia dal camouflage di pomodoro realizzato con prugne fermentate, per passare all’insalata di montagna con una strabiliante composizione di erbe e fiori selvatici. Quindi l’anguilla laccata in brodo affumicato e l’ormai celebre trota alla mugnaia, classico reinterpretato con rispetto ed estrema eleganza. L’orzotto al fieno greco e burro di capra, così come la lingua di vitello e mirtillo rosso selvatico sono testimoni della rinascita di una cucina montanara di altissima tecnica, ma anche di estrema ricerca che mai travalica i confini del buon gusto o del “gusto buono”.

Abbinamenti al bicchiere sempre perfetti sotto la regia di Christian Rainer che è sempre l’impeccabile dominus della spettacolare cantina. Due menu: “Classico” a 230 euro e “Cook the mountain” a 250. Ma il piacere di stare sulle vette più alte della gastronomia, e non solo, non ha prezzo.

La Val Badia si può raggiungere da tante strade, tutte bellissime. Dall’Autostrada del Brennero, uscire al casello di Bressanone, percorrere la Val Pusteria fino all’ingresso di Brunico. A San Lorenzo girate a sinistra e in 40 minuti sarete a San Cassiano.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147