— Contrà Pacche, 2
Tretto di Schio (VI)
Spinechile Resort
SONY DSC
solo alla sera; sabato e domenica anche a mezzogiorno
tutte
Turno di chiusura: lunedì
Ferie: una settimana in marzo e in giugno; tre in agosto; una in novembre.
Concilia gli opposti, Corrado, come il grande filosofo Eraclito di Samo. Le fettuccine di seppia alla carbonara, altro suo classico, stupiscono per delicatezza e sapore. Altre volte si diverte a rovesciare le aspettative, come nel caso degli aperitivi ribaltati, il Rossini di scampi e il moijto di scampi, oppure…

Corrado Fasolato viaggia sempre ad altissimi livelli di creatività e presentazione dei piatti. Nel suo Spinechile Resort al Tretto di Schio, in sei anni il cuoco ha acquistato ancora più vivacità, che equilibra con altre due caratteristiche: eleganza e levità. Insomma, da lui si ha la sicurezza di trovare una cucina d’alta qualità dai gusti puliti, perché non vuole strafare ma appena suggerire; non vuole stupire, perché la meraviglia la racconta l’accostamento degli ingredienti che usa. Da provare, per esempio, merluzzo, sedano e cioccolato bianco: è incredibile come un antipasto possa essere così delicato con delle basi a prima vista così stridenti.

Concilia gli opposti, Corrado, come il grande filosofo Eraclito di Samo. Le fettuccine di seppia alla carbonara, altro suo classico, stupiscono per delicatezza e sapore. Altre volte si diverte a rovesciare le aspettative, come nel caso degli aperitivi ribaltati, il Rossini di scampi e il moijto di scampi, oppure come l’uovo semisolido, asparagi, dentice e liquirizia.

Insomma, il cuoco è davvero spaziale, perché in quell’angolo della montagna il tempo scorre all’indietro: nella “bolla” della sala affacciata sulla valle si ringiovanisce, non si invecchia. Basta seguire lui che guadagna in sapienza, energia e vitalità ogni giorno. E siccome dietro un grande cuoco c’è una grande donna, il motore della sala è Paola Bogotto, moglie e musa di Corrado. Paola governa anche la cantina costruita con intelligenza. Conto dai 65 ai 95 euro, a seconda delle portate.

Uscendo dal casello di Thiene della Valdastico, alla rotonda, seguire le indicazioni per Santorso/Schio e, al secondo semaforo, prendere per S. Ulderico. Salire per circa sette-otto km fino a Contrà Nogare, alla fermata dell’autobus (a destra della strada) fermarsi e girare a sinistra per Contrà Pacche. Ancora un km e mezzo in mezzo al bosco e sarete a destinazione.