— Contrà Pacche, 2
Tretto di Schio (VI)
Spinechile Resort
SONY DSC
da martedì a venerdì la sera; sabato sempre; domenica a pranzo
tutte, tranne American Express
Corrado Fasolato nella cucina del suo “Spinechile Resort” opera autentiche trasformazioni, perché le sue non sono illusioni. Prendete il suo “sembra risotto”. Vi arriva in tavola quello che appare come un risotto al limone e seppia con verbena, liquirizia e anice stellato. Invece…

Viva i maghi, perché non ci prendono in giro, ma vaporizzano la realtà e ce la fanno ricadere addosso come pioggerellina. Seducono i sensi, creandone uno in più, tutto speciale, che ci fa toccare con mano il mondo della fantasia, trasmettendone però un’idea di indubitabile realtà. Tutti conoscono Silvan, ma al Tretto di Schio, nel Vicentino, c’è qualcuno più in gamba di lui. Perché, in fondo, quelli di Silvan sono trucchi, perfetti finché si vuole, con solide fondamenta scientifiche, ma pur sempre trucchi.

Invece Corrado Fasolato nella cucina del suo “Spinechile Resort” opera autentiche trasformazioni, perché le sue non sono illusioni. Prendete il suo “sembra risotto”. Vi arriva in tavola quello che appare come un risotto al limone e seppia con verbena, liquirizia e anice stellato. All’assaggio convince: è indubbiamente eseguito in modo corretto. Anche affascinante. Poi ci si accorge che i chicchi di riso in realtà sono “chicchi” di seppia mentre il riso è utilizzato come mantecatura. Insomma, è un risotto al contrario. Stesso discorso per le fettuccine di piovra alla carbonara, per aperitivi ribaltati come il Rossini di gamberi, oppure il moijto di scampi. L’uovo è semisolido, servito con asparagi, dentice e liquirizia.

Insomma, rovesciare la prospettiva del mondo e vincere la scommessa è prerogativa di pochi. Meglio tenerseli stretti. Il plurale è d’obbligo, perché oltre a Corrado va citata la moglie Paola che governa la sala e una cantina costruita con intelligenza. Il conto va dai 65 ai 95 euro, a seconda del numero delle portate.

Usciti dal casello dell’autostrada Thiene-Schio, alla rotonda, seguire per Santorso passando davanti al nuovo ospedale, e proseguire per Schio; al secondo semaforo, prendere la strada per S.Ulderico per circa sette-otto km fino a Contrà Nogare. Alla fermata dell’autobus (a destra) della strada, fermarsi e girare a sinistra per Contrà Pacche. Ancora un km e mezzo in mezzo al bosco e sarete a destinazione.

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147