— Via Manzana, 4
Vittorio Veneto (TV)
Seda del Colonìa Resort
sempre
Principali carte di credito
Turno di chiusura: martedì
Ferie: variabili
I piatti, improntati al rispetto di territorio e stagioni non senza un piccolo spazio per un’innovazione gestita con garbo, sono molto ben eseguiti e soddisfano. Si può partire con la freschezza del carpaccio di…

Ci si trova poco fuori Vittorio Veneto, nella frazione di Manzana. Qui, in una splendida zona collinare nel cuore dei vigneti della Docg del Prosecco, ha scelto di lavorare Alessandro Favrin dopo le sue esperienze cortinesi. ‘Seda’ nome dialettale della seta (da queste parti nel secolo scorso era tradizionalmente molto attiva la bachicoltura), è un ristorante, elegante e luminoso, che si trova all’interno di un piccolo accogliente relais di campagna, il Colonìa, con poche stanze e tutti i confort. In sala Sabina, moglie di Alessandro, accoglie gli ospiti con il sorriso.

I piatti, improntati al rispetto di territorio e stagioni non senza un piccolo spazio per un’innovazione gestita con garbo, sono molto ben eseguiti e soddisfano. Si può partire con la freschezza del carpaccio di gamberi di Mazara del Vallo con sorbetto all’asparago e menta, gel di maggiorana e mandorle salate alla vaniglia, per proseguire con la perfetta cottura del vialone nano con piselli e sorbetto d’ostrica al gin oppure ancora con gli ottimi tagliolini all’aglio orsino con battuta di seppioline di laguna, olio, limone e nocciole. Vale la pena assaggiare tra le carni il petto d’anatra servito con il fegato, albicocche e gel di Porto. Molto buono tra i dolci il cremoso bianco e mantecato al cioccolato salato con ciliegie e kirsch. Buona la proposta di vini, attenta alle etichette regionali e con la possibilità di abbinamento al calice. Si spendono sui 50 euro alla carta (a pranzo è disponibile un menu light).