— Via Alverà
Cortina d'Ampezzo (BL)
SanBrite
sempre
tutte
Turno di chiusura: mercoledì
Ferie: variabili
Un menu sempre in evoluzione, con piatti che il cuoco lega indissolubilmente al territorio elaborandoli con la sapienza di chi ha acquisito un’ottima tecnica. Non bisogna dimenticare che Riccardo se ne intende di arte casearia, così…

Sono riusciti a realizzare proprio una bella opera, Ludovica Rubbini e Riccardo Gaspari: coppia nella vita e sul lavoro, hanno saputo creare un luogo affascinante quassù, a debita distanza dalla frenesia cittadina della regina delle Dolomiti. Cortina e le Tofane sullo sfondo delle vetrate che lasciano ammirare un panorama che non stanca mai, per gustare un menu sempre in evoluzione, con piatti che il cuoco lega indissolubilmente al territorio elaborandoli con la sapienza di chi ha acquisito un’ottima tecnica.

Non bisogna dimenticare che Riccardo se ne intende di arte casearia, così qui, insieme all’ottimo pane, si assaggia un burro strepitoso. Si può iniziare con un classico di gola come la patata “primordiale”, cotta alla brace servita con purée di patate, beurre blanc e la sua buccia, oppure con il raffinato sedano rapa cotto al vapore con brodo di speck. Tra i primi difficile rinunciare a un cavallo di battaglia come gli spaghetti con olio al pino mugo e pane croccante, di balsamica suadenza. Ancora, sono buonissimi i ravioli con anatra selvatica, fegato grasso e crema di pan brioche.

Soddisfa anche la gallina, accompagnata da estratto di radici e sorbetto di senape. Interessante il nuovo corso con i dolci, tutti privi di zuccheri aggiunti, tra i quali spicca “Top inambur” riuscita proposta a base vegetale. Ben assortita la carta dei vini e servizio di cordiale professionalità al quale non manca il sorriso. 80, 100 o 110 euro per i menu degustazione, sui 75 alla carta.

Il locale si trova a 2,5 km dal centro di Cortina, si prende la SR48 in direzione Misurina fino a raggiungere la località Alverà.