— Dorsoduro, 1473
Venezia (VE)
Riviera Ristorante per Onnivori
da novembre a marzo sempre da venerdì a martedì; da aprile a ottobre sempre da giovedì a martedì
le principali
Turno di chiusura: da novembre a marzo mercoledì e giovedì; da aprile a ottobre mercoledì
Ferie: variabili
Leggendo il menu ci si rende conto che qui il territorio è protagonista: risi e bisi e ostrica, "fior di granseola", "fiammella di Santa Capa" (capasanta, Montasio e frutta). Ma non mancano piatti di estrazione geografica diversa: interessante "non è 'na carbonara”…

GP (non solo un acronimo ma un soprannome quasi necessario, visto che i nomi di battesimo sono ben quattro: Giovanni, Pietro, Francesco, Maria) Cremonini è un personaggio dalle mille sfaccettature. Dopo un lungo periodo trascorso a Parigi tra musica e gastronomia, decide di tornare a Venezia, dove era cresciuto, e di prendere in gestione il Riviera, ristorante affacciato sul Canale della Giudecca e dotato di uno splendido plateatico di fronte all’imponente Mulino Stucky. Oggi, dopo qualche anno, il locale gira come un orologio assecondandone perfettamente la filosofia.

Già leggendo il menu ci si rende conto che qui il territorio è protagonista: risi e bisi e ostrica, “fior di granseola”, “fiammella di Santa Capa” (capasanta, Montasio e frutta). Ma non mancano piatti di estrazione geografica diversa: interessante “non è ‘na carbonara”, interpretazione del piatto romano con un tocco di venezianità (al posto del guanciale ci sono le alici affumicate e lo scalogno); coreografica e perfettamente riuscita “quasi una zuppa di pesci”, il cui brodo viene trattato al sifone e servito al tavolo sotto forma di spuma leggerissima. Impeccabile nelle cotture il “piccione a tre tempi”.

Carta dei vini ricercata ma a corto raggio: le scelte sono limitate alle Tre Venezie, dal Lago di Garda all’Istria. La sala è guidata con professionalità e charme dallo stesso padrone di casa. Tre menu degustazione allo stesso prezzo (105 euro): “sott’acqua”, “terra emersa”, “di qua e di là”. Scegliendo dalla carta si pagano 65 euro per due portate e 85 euro per tre portate.

Ci si arriva agevolmente dalle fermate del Vaporetto di San Basilio (linee 2, 6 e N) o Zattere (linee 2, 5, 6 e N).