— Primon
Via Giuseppe Garibaldi, 2
Noventa Vicentina (VI)
Ristorante Primon
sempre
tutte, eccetto American Express
Turno di chiusura: giovedì
Ferie: mai
La tartare di manzo è speziata al cumino e accompagnata da riso venere su zucchine insaporite al curry indiano. La stagione incide sulle crostate salate e sugli incomparabili risotti che interpretano la zucca, il radicchio trevigiano, le capesante con fragole e…

La tradizione che lega la famiglia Primon da sei generazioni continua a evolversi e si rispecchia nei piatti della carta. È un viaggio gustoso che, incluso il celebre spiedo progettato da Leonardo da Vinci, attivo da due secoli, esprime il meglio del territorio, aggiungendo sentori che arrivano anche da molto lontano. La rinomata ospitalità di Angelo e Sandra coinvolge il pubblico, con spontaneità, in esperienze saporite attuali e sempre memorabili, da ripetere nel corso dell’anno. Si inizia dalle polpettine di melanzane con crema di pomodoro crudo fresco, per poi lasciarsi prendere dall’accurata selezione di salumi vicentini. La tartare di manzo è speziata al cumino e accompagnata da riso venere su zucchine insaporite al curry indiano. La stagione incide sulle crostate salate e sugli incomparabili risotti che interpretano la zucca, il radicchio trevigiano, le capesante con fragole e polvere di cacao. A raccontare storie appassionanti ci sono i bigoli, fatti a mano con il torcio, con petto d’anatra tagliato al coltello, il baccalà alla vicentina con la polenta, i capelli d’angelo in brodo con i fegatini. Da provare gli gnocchi con il tartufo, oltre alla selvaggina e ai gamberoni spadellati con zucchine, pomodorini e polenta. Al momento del dolce, ci si appassiona per il bicchierino con lamponi (senza semi), panna, meringhe e cioccolato. Uno dei modi migliori per far felice il palato. Le scelte di cantina sono convincenti e concedono buoni abbinamenti. Il conto va dai 30 ai 40 euro, il pranzo di lavoro si aggira sui 18 euro.