— Ristorante La Torre di Gallo Norberto
Piazza Mazzini 14
Monselice (PD)
Ristorante La Torre
Sempre
Tutte
Turno di chiusura: Domenica sera, lunedì
Ferie: Variabili
Un locale che brilla per l’attenzione alle primizie, come funghi, tartufi bianchi, asparagi di Pernumia e altri prodotti locali di eccellenza, e una cucina di tradizione valorizzata da cotture attente…

Dall’ampia finestra si coglie la salottiera piazza Mazzini e, più in là, più su, il mastio federiciano che sorge sulla sommità della Rocca di Monselice. Per i monselicensi è da sempre “il torrione”, luogo simbolo della città. E luogo simbolo di Monselice, spostandosi in ambito culinario, è anche il ristorante La Torre. Lo è per meriti acquisiti, dopo oltre quarant’anni di attività di apprezzato livello, mantenendo costante nel tempo una cifra stilistica chiara, scelta con convinzione, basata su una cucina che brilla per l’attenzione alle primizie, come funghi, tartufi bianchi, asparagi di Pernumia e altri prodotti locali di eccellenza. Cucina di tradizione valorizzata da cotture attente. I cuochi sono gli stessi da tempo: Francesco Milan Albertin e Fabrizio Maggio. Sono loro in fondo che hanno contribuito in maniera decisiva al successo del locale di Norberto Gallo e Franca Borin, un gioiello di sobrio design dell’epoca firmato dal compianto giovane architetto Francesco Trevisan. La Torre accanto a un menù di piatti rassicuranti e sempre presenti propone spesso piatti del giorno preparati con ingredienti freschi di mercato, come i calamaretti spillo o gli asparagi fritti. Piatto cult i tagliolini con il tartufo, come pure i ravioli al taleggio e il baccalà in varie declinazioni. Carta dei vini che presenta molti zoom sul territorio: Colli Euganei e Berici, ben affiancati da etichette affermate e di solida caratura. Il servizio ha il dono del carattere familiare, dato che gran parte della clientela è fidelizzata.