— Casa Vinicola Sartori
Via Casette, 4
S. Maria di Negrar (VR)
Regolo Valpolicella Superiore Ripasso DOC
Tanto vino è passato tra le botti e continua a profumare la cantina della Casa Vinicola Sartori da quando, nel 1892, Pietro il fondatore, comprò la prima vigna in quel di Negrar

Porta, tra tutti i vini della casa, il nome più impegnativo. È dunque un impegno morale fare tutto il possibile affinché questo crus sia degno di tale nome. Regolo Sartori rappresentò la seconda generazione e fece grande l’azienda con il suo instancabile lavoro, la sguardo rivolto al mondo e un palato che gli consentiva di ricavare dalle sue vigne i migliori blend. Tanto vino è passato tra le botti e continua a profumare la cantina della Casa Vinicola Sartori da quando, nel 1892, Pietro il fondatore, comprò la prima vigna in quel di Negrar. Ma, il Valpolicella, classico, superiore o ripasso che sia, continua far a scrivere pagine gloriose su questa enclave del vino baciata dalla natura benevola. Una di queste pagine è scritta proprio da Regolo, un Valpolicella Superiore Ripasso con tutti i quarti di nobiltà che si addicono a tale vino. Le uve che gli danno vita sono quelle classiche (55% Corvina Veronese, 25% Corvinone, 15% Rondinella, 5% Croatina) e sono coltivate su di un terreno argilloso-calcareo e selezionate direttamente nel vigneto. Dopo la delicata pigia-diraspatura e una fermentazione a temperatura controllata per 8-10 giorni, nel mese di febbraio, il vino viene “ripassato” sulle vinacce dell’Amarone per arricchirlo degli aromi tipici e assicurarne la longevità. Il riposo in botte arriva a 24 mesi e continua in bottiglia per almeno altri 6. Alla stappatura il vino si presenta con un colore rosso granato vivo, con un profumo intenso e persistente, un sapore secco e vellutato con sentore di ciliegia. Il corpo robusto ed armonico, perfetto per accompagnare i solidi piatti di selvaggina, le carni arrostite e i formaggi saporiti. Prosit.