— Piazza San Marco, 121
Venezia (VE)
Quadri
sempre
tutte – Jeunes Restaurateurs d’Europe
Turno di chiusura: lunedì
Ferie: mai
A Silvio Giavedoni spetta il compito di mettere in tavola capolavori come il "cappuccino di laguna"; i paccheri piccanti con cannolicchi, cozze e vongole all'aglio nero e basilico con crema fredda di ricotta; i ravioli di burrata, vongole, seppie…

Sono tre gli approdi che i fratelli Alajmo possono vantare in piazza San Marco: il leggendario Grancaffè Quadri che vive tutte le fasi della giornata nella piccola sala interna e nell’ampio dehors, dal primo caffè del mattino all’ultimo drink del dopocena; il Quadrino, bistrot informale in cui pranzare o cenare a un prezzo che sembra non tenere affatto conto della posizione unica al mondo di cui gode; e infine il ristorante Quadri, situato al primo piano, dove attingere a piene mani dalla fantasia e dalla creatività di Massimiliano Alajmo, qui coadiuvato dall’executive chef Silvio Giavedoni.

A quest’ultimo spetta il compito di mettere in tavola capolavori come il “cappuccino di laguna”; i paccheri piccanti con cannolicchi, cozze e vongole all’aglio nero e basilico con crema fredda di ricotta; i ravioli di burrata, vongole, seppie, gamberetti, filetti di pomodoro e origano; la triglia croccante allo zenzero con sugo di folpetti in tecia e salsa ai carciofi; la coscia di agnello con purè alla curcuma e spezie.

Piatti che concorrono a rendere indimenticabili i menu degustazione “Classico” e “Quadri” (entrambi a 225 euro, ma si possono scegliere due piatti a 120 euro o tre a 160 euro). Il percorso più entusiasmante è però il menu “Quattro Atti” (250 euro), ovvero quattro sequenze di quattro piccoli assaggi ciascuna. Ampia e intelligente la carta dei vini, proposta esclusivamente in versione elettronica; professionale ed elegante, ma mai avaro di sorrisi, il servizio.

Da Piazzale Roma o dalla stazione S. Lucia tutte le strade portano in Piazza S. Marco. In vaporetto circa 25 minuti.