— Dvorec Zemono, 7
Vipacco/Vipava (Slovenia)
Pri Lojzetu
mercoledì e giovedì la sera; venerdì, sabato e domenica sempre
tutte
Turno di chiusura: lunedì e martedì
Ferie: variabili (una settimana a gennaio, due settimane ad agosto)
Nel “prato di Zemono” si ammirano i colori della natura, si sente il profumo dei fiori e si gustano i sapori puri dei i formaggi e del ragù della vacca brada. Tutto frutto di un’antica sapienza gastronomica che Tomaž ha ereditato dalla mamma, ma anche il risultato di una brillante creatività e…

Tomaž Kavčič si conferma uno dei più creativi cuochi delle ultime generazioni, pur continuando la tradizione familiare. Gli ortaggi accompagnano tutti i piatti con ricche composizioni, compreso anche un dessert. Il mare non si vede, ma è nel cuore di Tomaž, ed ecco che arriva in tavola con il branzino cotto sulla piastra di sale (il piatto storico che lo ha reso famoso).

“Non dimentichiamo da dove veniamo e chi siamo”, il suo motto. Così i piatti hanno come protagonisti proprio i frutti dei prati, dei campi e, appunto, dei boschi. Nel “prato di Zemono” si ammirano i colori della natura, si sente il profumo dei fiori e si gustano i sapori puri dei formaggi e del ragù della vacca brada. Tutto frutto di un’antica sapienza gastronomica che Tomaž ha ereditato dalla mamma, ma anche il risultato di una brillante creatività e di una padronanza assoluta di tecniche modernissime; piatti difficili da descrivere ma altrettanto semplici da gustare. Tomaž (Presidente onorario dei Jeunes Restaurateurs d’Europe per la Slovenia) è stato sicuramente il primo ambasciatore della gastronomia slovena, aprendo la strada a molti altri bravi ristoratori.

Non a caso la Slovenia sarà Regione europea della gastronomia nel 2021. Per i più curiosi, anche se nella carta non sempre compare, l’orso è presente. Dolci golosi e cantina che custodisce grandi vini serviti anche al bicchiere e con ricarichi onesti, serviti con maestria dal giovane sommelier. Il servizio è preciso e allegro, sotto la regia impeccabile di Flavia. Menu a partire da 55 euro; alla carta 75.

Percorrendo l’autostrada Venezia-Trieste, uscire al casello di Villesse; seguire la direzione verso l’ex valico di Vrtojba-Sant’Andrea e continuare verso Vipava-Vipacco e, quindi, verso Aidussina. 2 km dopo il paese girate a destra verso la collina di Zemono.