— Via Castel Verruca, 3
Merano (BZ)
Prezioso del Castel Fragsburg
la sera (dalle 19 alle 21)
Mastercard, Visa, American Express, Maestro
Turno di chiusura: domenica e lunedì
Ferie: dal 10 novembre al 7 aprile
In cucina Egon Heiss e in sala un grande talento come Christian Rainer, maître e sommelier di rango con esperienze di blasone. Insieme governano una squadra di giovani motivati e sorridenti che accolgono al meglio l’ospite. Una filosofia…

Un luogo incantevole che si raggiunge in dieci minuti dal centro di Merano passando per anguste stradine popolate di verde e vigneti. Castel Fragsburg è il più piccolo hotel a cinque stelle dell’Alto Adige, una vera bomboniera di lusso per la quale il proprietario Alexander Ortner ha voluto il massimo in ogni dettaglio. Così è anche per la ristorazione, tanto che al Prezioso, ristorante gastronomico della struttura, ha voluto in cucina un cuoco del calibro di Egon Heiss e in sala un grande talento come Christian Rainer, maître e sommelier di rango con esperienze di blasone. Insieme governano una squadra di giovani motivati e sorridenti che accolgono al meglio l’ospite.

Una filosofia culinaria netta e precisa, legata a pochi elementi nel piatto e al nitore del risultato. Così Heiss, della Val Sarentino, è molto legato alla sua terra e propone idee raffinate come il delicato salmerino marinato con cavolo rapa, mela e fiori di sambuco. Tra i primi sono davvero molto buoni i ravioli all’ortica con erbe e fondo all’olio d’oliva. Delicatezza e tecnica si ritrovano unite nella trota servita con finferli, prezzemolo e pane “pucia”. Notevole anche l’agnello servito in più parti: il filetto battuto, la sella arrostita con semi di senape, cavolo e patate e la spalla brasata.

Elegante il dessert “latte del contadino di montagna” con yogurt, latticello, ricotta, lamponi e avena. Si beve molto bene anche al calice. Il menu degustazione di 5 portate è proposto a 130 euro.

Dal centro di Merano si procede per via Petrarca e, proseguendo sulla SS44, si prende via Scena in direzione di via Labers che va seguita fino a Castel Verruca per circa 5 km.