— Tiare
Loc. Sant’Elena, 3/A
Dolegna del Collio (GO)
Pinuàr 2017
A circa 17 euro presso lo wine shop della cantina.

Tiare (Terra) è nata nel 1991. Un’azienda giovane ma dal cuore antico, quello di Roberto Snidarich, il fondatore. Già nel 1996, il grande Gino Veronelli scrisse una delle sue indimenticabili recensioni sul Mixada, un rosso di vera stoffa come il suo creatore. Poi fu solo duro lavoro sia per Roberto che per la moglie Sandra: per acquisire nuove vigne, per la ricerca dei cloni più compatibili per quelle colline, per dissodare quelle terre dure e dolci nello stesso tempo, per capire il giusto periodo per la vendemmia studiando i “precursori aromatici”. Il primo amore fu il Sauvignon che infatti rappresenta il 50% della produzione che conta tutte le varietà tipiche del Collio come la Ribolla, la Malvasia e il Friulano per un totale di 90.000 bottiglie. Il Sauvignon Tiare 2013 si è aggiudicato la Medaglia d’oro e il Trofeo speciale alla quinta edizione del Concours Mondial du Sauvignon di Bordeaux 2014. Il primo (e finora unico) riconoscimento in assoluto di questo livello tributato a un vino italiano Un successo bissato nel 2015, quando il Sauvignon Tiare 2014 si è (ri)aggiudicato la Medaglia d’oro alla sesta edizione dello stesso concorso. Poi, anno dopo anno, riconoscimenti e allori (i Tre Bicchieri del Gambero Rosso per cinque anni consecutivi). Ma poi entra in scena alla grande il Pinuàr, un Pinot Nero che nel 2017 si conquista la sua medaglia d’oro, con l’annata 2015, al The Global Pinot Noir Masters 2017. Un rosso molto fine ed elegante, dal colore rosso rubino. Al naso profumi speziati di caffè e pepe nero e in bocca sentori di fragoline di bosco, ciliegia e lampone. Prosit.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147