— Istituto Agrario San Michele all’Adige
Via E. Mach, 1
San Michele all’Adige (TN)
Pinot Bianco Trentino Doc 2019
In vendita a circa 12 euro, nelle migliori enoteche o direttamente in cantina

Da sempre una bella carta d’identità quella del Pinot Bianco prodotto dalla cantina dell’Istituto Agrario di San Michele – linea Fondazione Edmund Mach: colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; al profumo si presenta estremamente complesso e varietale. Al gusto risulta armonico e piacevolmente acidulo. Ripropone con coerenza le sensazioni olfattive iniziali. Il Pinot Bianco viene prodotto con da coltivate in due vigneti: l’appezzamento Pozza, situato a 225 m s.l.m. sulla parte basale del conoide di Faedo; anno di impianto 2009, densità di impianto 4.500 ceppi/ettaro, forma di allevamento a pergola semplice trentina.

Invece l’appezzamento Vigalzano è situato a 500 m s.l.m. in zona collinare nei pressi dell’abitato di Pergine Valsugana; pendenza 20-30%, esposizione a sud. Terreno originato da affioramenti di rocce metamorfiche-scistose, sciolto, franco-sabbioso, ricco di scheletro friabile; anno di impianto 2011, densità d’impianto 4.200 ceppi/ettaro, forma di allevamento a pergola semplice trentina. La vendemmia viene eseguita manualmente verso la metà di settembre con una resa media di 70-80 quintali/ettaro. La vinificazione è fatta in bianco con breve macerazione a freddo del pigiato mentre la fermentazione è condotta in parte in piccole botti di rovere, in parte in recipienti di acciaio e lunga permanenza sulle fecce. Per un totale di 10.000 bottiglie prodotte.

Ideale come aperitivo, accompagna bene antipasti e primi piatti leggeri. Si sposa felicemente con pesce di acqua dolce. Va servito ad una temperatura di 8-10° C. Prosit.