— La Contarina
via Montecurto, 7
Illasi (VR)
Olio La Contarina
Annata dopo annata l’olio extra vergine d’oliva della Val d’Illasi continua a raccogliere medaglie – ultima in ordine di tempo le tre foglie del Gambero Rosso - ma, soprattutto, la fiducia da parte dei consumatori.

Annata dopo annata l’olio extra vergine d’oliva della Val d’Illasi continua a raccogliere medaglie – ultima in ordine di tempo le tre foglie del Gambero Rosso – ma, soprattutto, la fiducia da parte dei consumatori. La combinazione ottimale fra sole, pioggia e scambio termico ha favorito la raccolta di olive sane e buone che regalano un olio di grande espressività ma, allo stesso tempo, di ottimo equilibrio. A partire dal 2016 tutte le annate sono da valutare da millesimo storico. È difficile dire quale sia il “migliore”, tutti i classici cultivar del territorio esprimono piacevolmente la loro spiccata personalità. Il Leccio (Leccio 70%, Leccio dal corno 30%) si presenta con fruttato leggero, verde, elegante, equilibrato, indicato per carni bianche, pesce, volatili, ma anche con primi piatti di verdure. Il Grignano (Leccio 70%, Grignano 30%) spicca per il colore verde smeraldo, con fruttato medio e sapore deciso di agrume, erba foglia verde e erbette dell’orto. Indicato per zuppe con zucca o fagioli, verdure cotte o crude, eccellente su polenta calda. Infine il Doge (Perlarol 25%, Moraiolo 25%, Corattina 25%, Frantoio 25%) che, oltre al bellissimo colore verde intenso, esibisce immediatamente la sua cremosità e la sua persistenza, con sentori decisi di erba verde, carciofo e pomodoro. Indicato per carni rosse, selvaggina, pasta con fagioli. Maurizio Tamellini, che da sempre cura i suoi oliveti sulle dolci e un po’ selvagge balze della Val d’Illasi, riesce ogni anno a estrarre l’anima profonda di ogni suo ulivo regalandoci profumi, sapori armonici ma soprattutto indimenticabili.