— Via Montalbano, 75
Rovigno/Rovinj (Istria/Croazia)
Monte
la sera
tutte – Jeunes Restaurateurs d’Europe
Turno di chiusura: mai
Ferie: da fine ottobre a fine marzo 
Sempre senza tentennamenti, anche di fronte agli abbinamenti più difficili. Così è per la bella tavolozza di crostacei “dipinta” da scampi, mazzancolle, aragosta, granciporro nella loro salsa e accompagnata da un cuore di insalata e clorofilla…

Arroccata sul limpido mare della Croazia è una cittadina fatta di saliscendi e ricca di storia, affascinante da vivere ed esplorare. Il suo nome è Rovigno. Qui, a due passi dalla Basilica di Santa Sofia, troverete Monte, un ristorante di grande blasone, gestito dalla famiglia Đekić: Tijtske in sala e il marito Danijel in cucina. Il locale, ambito da una clientela sempre più internazionale, presenta una filosofia gastronomica in cui la creatività regna sovrana, senza tentennamenti anche di fronte agli abbinamenti più difficili.

Così è per la bella tavolozza di crostacei “dipinta” da scampi, mazzancolle, aragosta, granciporro nella loro salsa e accompagnata da un cuore di insalata e clorofilla. Più semplice, ma assolutamente appagante, “l’omega 3”, una degustazione di pesce azzurro. Lo spirito della mitica konoba istriana, in un ristorante di un’eleganza così raffinata, aleggia nel piatto con l’agnello dell’isola di Cherso circondato da delicati piselli e gustose melanzane. Gustosa e rassicurante la coda di rospo con riso Basmati, zucchine e brodo di molluschi.

I dessert prevedono un ricco carrello di formaggi (bignè di olive e formaggio) e altre proposte come la meringa con gelato di yogurt e miele, confit di mele e briciole di cannella. Il servizio multilingue e l’eleganza della sala completano il piacere di una bella cena. Ricca e ben assortita la carta dei vini che spazia anche oltre confine; validissime le proposte al calice. Tre i percorsi di degustazione offerti: Blue, Red e Green (quest’ultimo interamente vegetariano), tutti a 115 euro, dai quali si possono scegliere liberamente tre portate a 85 euro o quattro a 100 euro.

Da Trieste è consigliato il confine di Rabuiese. Entrati in Slovenia proseguire in direzione di Capodistria. Dopo la dogana sloveno/croata si prosegue in direzione di Pola fino a incrociare la deviazione per Rovigno (da Trieste 90 km).