— IoMazzucato Società Agricola Semplice
Via San Gaetano, 21
Breganze (VI)
Io Mazzucato-Metodo Classico
In vendita a circa 20 euro direttamente in cantina

Chiamatelo “L’Innominato”. Che è un classico, da don Lisander Manzoni ad Andrea Mazzuccato. E anche il suo vino è un classico che non ha nome. Sull’etichetta è scritto solo “vino spumante pas dosé metodo classico”. Oltretutto è un’etichetta rovescia: le informazioni che si collocano sul retro della bottiglia qui sono messe in evidenza davanti. E così trovate scritto in grande il numero della bottiglia sul totale di quelle prodotte. Un’innovazione curiosa che ha cancellato il nome vero e proprio del vino. In bella evidenza, invece, il nome dell’azienda vinicola: “Io Mazzucato”. È l’unica azienda al mondo, di qualsiasi settore, che abbia il pronome “Io” nel titolo della ditta. L’ha fondata cinque anni fa Andrea Mazzucato, 44 anni, un passato da giardiniere, un training con Fausto Maculan e un presente da produttore di vino. Dopo dodici vini, frutto del lavoro su 15 ettari di vigneti sulla collina nella doc Breganze, adesso sboccia il metodo classico, nelle due versioni bianco e rosé, affinato 36 mesi sui lieviti e non dosato. Bollicine di classe. La vendemmia è quella del 2015: la cuvée è 50% di Vespaiola e l’altra metà di Pinot nero. La prima produzione è limitata: 2.800 bottiglie di bianco, 1.180 di rosé. Secondo Roberto Gardini, il rosé dà sensazioni di frutta a polpa gialla e di amaretto: al naso è incisivo, però mostra anche finezza. I profumi sono delicati con una sensazione finale amaricante. Il bianco, invece, trasmette un profumo vanigliato, di brioche alla crema pasticcera, molto elegante al naso. Si coglie anche una nota mielata.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/ventavola/public_html/wp-content/themes/make-child/single.php on line 147