— L’Altro Penacio
Via Tavernelle, 3
Altavilla Vicentina (VI)
L’Altro Penacio
0444371391,3486702324 altropenacio@gmail.com
sempre
tutte
Turno di chiusura: domenica, lunedì a pranzo
Ferie: i primi 10 giorni di gennaio, 10 giorni ad agosto
Qui, come ad Arcugnano, va infatti in scena la bella ed edificante storia di una famiglia che, ormai da tre generazioni, custodisce e alimenta i saperi, sapori e tradizioni della zona. In cucina Enzo Gianello, oggi considerato a ragione tra i padri della cucina vicentina…

È, per l’appunto, l’altro locale della famiglia del Penacio. Siamo ad Altavilla Vicentina, all’interno dell’hotel Tre Torri. La location sui generis non deve trarre in inganno o lasciare pensare a un anonimo ristorante di albergo. Qui, come ad Arcugnano, va infatti in scena la bella ed edificante storia di una famiglia che, ormai da tre generazioni, custodisce e alimenta i saperi, sapori e tradizioni della zona. In cucina Enzo Gianello, oggi considerato a ragione tra i padri della cucina vicentina. L’offerta gastronomica è complementare e integrata rispetto a quella del locale “storico” sui Colli Berici. All’Altro Penacio è infatti il pesce di mare a essere indiscusso protagonista della cucina: non manca mai il tradizionale baccalà, servito sia nella versione “alla vicentina” sia mantecato, ottimi entrambi; opulenti e ghiotti i plateau di pesce crudo. Convincono i primi piatti, per semplicità e tecnica di esecuzione, su tutti i tagliolini alle vongole con pomodorini e bottarga. A completare la proposta anche un articolato menu di terra, anch’esso – come quello di pesce – costruito sulla base delle disponibilità stagionali e di mercato. Proprio questo menu celebra il legame con le origini del Penacio, grazie alla presenza di carni succulente cotte sulle braci o allo spiedo, antica passione della famiglia Gianello. La carta dei vini è all’altezza, con diverse etichette blasonate. Il servizio è professionale e di grande esperienza. Conto attorno ai 50 euro.