— Piazza Castello, 8
Spilimbergo (PN)
La Torre
sempre (dalle 12.30 alle 14 e dalle 19.30 alle 22)
tutte, eccetto Diners e American Express
Turno di chiusura: domenica sera e lunedì
Ferie: variabili 
In cucina governa Marco Talamini, cuoco di grande esperienza e capacità. I suoi piatti rivelano una grande attenzione alla qualità e alla provenienza delle materie prime, una mano sicura e precisa, nonché una mirabile logica negli abbinamenti; una cucina di pensiero che nasconde un animo rock…

Il ristorante si trova al piano terra del Castello di Spilimbergo, nella suggestiva ala affrescata. All’interno ci sono due sale, arredate in stile rustico-elegante, che evocano un’atmosfera di calda intimità. Per una serata romantica, ci si può accomodare al tavolo del vecchio focolare, la cui finestra si apre sulla splendida piana del Tagliamento.

In cucina governa Marco Talamini, cuoco di grande esperienza e capacità. I suoi piatti rivelano una grande attenzione alla qualità e alla provenienza delle materie prime, una mano sicura e precisa, nonché una mirabile logica negli abbinamenti; una cucina di pensiero che nasconde un animo rock. Il menu propone due percorsi gustativi: il primo è più legato al territorio, mentre il secondo esprime efficacemente la creatività del cuoco; rispettivamente a 45 e 60 euro. Ecco allora le succulente lumache di vigna lardellate con spuma di patate e aglio orsino. Si prosegue con dei deliziosi gnocchi di seppia su crema di silene (in friulano, sclopit). È il turno dell’appetitoso agnello con miele e erbe amare.

Concludono dolcemente il pasto, soffici nuvole di tiramisù. La cantina è uno dei punti forti del locale e accoglie principalmente etichette del territorio, sapientemente abbinate alle diverse portate. Si spendono 25 euro a pranzo con il “Mezzogiorno di Cuoco” (tre portate); circa 50 euro alla carta.

Entrare nel centro storico di Spilimbergo e seguire la segnaletica per il Castello, con buona disponibilità di parcheggio.