— Via Subida, 53
Cormons (GO)
La Subida
sabato e domenica sempre; lunedì, giovedì, venerdì solo la sera 
tutte, eccetto American Express
Turno di chiusura: martedì e mercoledì
Ferie: la seconda quindicina di febbraio e la prima settimana di marzo
In una terra abituata alle contaminazioni e ai contrasti, Gavagna ha portato la delicatezza dei profumi del bosco e preparazioni più moderne per la carne che si riassumono in un menù dove troviamo il carpaccio di cervo al kren o…

Quanto tempo è passato da quando Josko Sirk attraversava il confine di Stato all’altezza dei passaggi agricoli e dava vita, con altri coetanei, a interminabili partite di pallone Italia contro Jugoslavia. Oggi quel confine non c’è più e rimane solo una cucina che trae spunto e ispirazione da più tradizioni: veneziana, asburgica, slava e danubiana. Oggi La Subida è un progetto mitteleuropeo che mette assieme culture e storie e che si declina in un country resort nei boschi del Collio goriziano, in un’acetaia la cui acustica viene invidiata ai grandi teatri e in due proposte enogastronomiche. Quella dell’Osteria e quella della trattoria Al Cacciatore.

In quest’ultima troviamo Alessandro Gavagna, marito della figlia di Josko Sirk, patron del progetto La Subida assieme alla moglie Loredana. In una terra abituata alle contaminazioni e ai contrasti Gavagna, con la sua “cucina di confine”, ha portato la delicatezza dei profumi del bosco e preparazioni più moderne per la carne che si riassumono in un menù dove troviamo il carpaccio di cervo al kren o un piatto della tradizione carnica come il “Toc in braide” o i mlinci e l’orto, una pasta fresca leggermente abbrustolita condita con verdure e dadolata d’oca. Per non parlare del sublime filetto di cervo con uova di trota e aroma di pistacchio.

Dopo, si può solo sognare. O magari potete chiedere il sorbetto all’aceto di Sirk. Menù degustazione da 60 a 75 euro, tra i vini molte proposte del Collio.

Dalla A4 deviare verso la A34 Villesse-Gorizia e uscire a Gorizia. Seguire le indicazioni per
Cormons e, poi, per la Slovenia.