— Via Giovanelli, 2
Lonigo (VI)
La Peca
sempre
tutte
Turno di chiusura: domenica e lunedì
Ferie: una settimana tra gennaio e febbraio, due settimane a fine giugno, la settimana di ferragosto, dal 25 al 30 dicembre
I fornelli sono il regno di Nicola, cuoco dall'impressionante bagaglio tecnico, dall'incessante ritmo creativo e dalla mano leggerissima. Se il gelo di acqua tonica, lime e profumo di gin con tartare di scampi, gamberi rossi e canoce e i bigoli integrali con acciughe, alici marinate e gelato di…

In più di un trentennio di attività, i fratelli Pierluigi e Nicola Portinari non hanno mai smesso di rinnovarsi, di migliorare, di accrescere la qualità della propria offerta confermando così l’appartenenza a pieno titolo de La Peca all’élite della ristorazione italiana. In una splendida sala affacciata sui Colli Berici va in scena un esemplare lavoro di équipe: il servizio, elegante e di rara precisione, è guidato da Pierluigi e dalla moglie Cinzia (Donna di Spirito 2019), autrice anche di creativi centrotavola che impreziosiscono la mise en place.

Al giovane Matteo Bressan spetta la gestione della carta dei vini, monumentale nella dimensione e in grado di soddisfare qualsiasi appassionato, dal “tifoso” schierato per la sempre più agguerrita “squadra” dei vini naturali al tradizionalista della vecchia guardia che nel bicchiere cerca il mito e la storia. I fornelli sono il regno di Nicola, cuoco dall’impressionante bagaglio tecnico, dall’incessante ritmo creativo e dalla mano leggerissima.

Se il gelo di acqua tonica, lime e profumo di gin con tartare di scampi, gamberi rossi e canoce e i bigoli integrali con acciughe, alici marinate e gelato di cipolle rosse rappresentano punti fermi del passato pur restando pienamente attuali (e sempre in carta), nuovi capolavori si affacciano stagione dopo stagione, come le tagliatelle Fracasso ai quattro grani con scampi e peperoni chipotle e il risotto “tutto pomodoro e limone”, un vero prodigio di freschezza. I quattro menu degustazione costano 200, 160, 145 e 95 euro. Alla carta si spende sui 120.

Dalla A4 uscire al casello di Montebello e seguire le indicazioni per Lonigo. In pochi minuti si arriva alla periferia del paese. Aggirandolo verso sinistra s'incontrano le segnalazioni per il ristorante.