— Via Montecchia, 12
Selvazzano Dentro (PD)
La Montecchia
sempre
tutte
Turno di chiusura: lunedì e martedì, mercoledì a pranzo
Ferie: dal 25 dicembre a cena all’8 gennaio, riapre il 31 dicembre e il 9 gennaio, a cena
Luogo perfetto per proporre la linea di cucina "green" ideata da Massimiliano Alajmo con l’obiettivo di perseguire l’ecosostenibilità, valorizzando gli ingredienti vegetali e limitando l’utilizzo di latticini e grassi animali, senza però restringere il campo a…

Il contesto è di grande piacevolezza: la club house del Golf della Montecchia, confinante con il Castello del Mottolo e con l’azienda vinicola Emo di Capodilista e circondata dalla distesa verde delle 36 buche di proprietà. Al piano terra l’ambiente informale del bistrot ABC; al primo piano, nell’antico essiccatoio di un tabacchificio trasformato in elegante sala da pranzo, il ristorante gourmet. Luogo perfetto, quest’ultimo, per proporre la linea di cucina “green” ideata da

Massimiliano Alajmo con l’obiettivo di perseguire l’ecosostenibilità, valorizzando gli ingredienti vegetali e limitando l’utilizzo di latticini e grassi animali, senza però restringere il campo a una cucina strettamente vegetariana. Il percorso di degustazione, intitolato non a caso “Orto” (90 euro), vede sfilare sette capolavori a base vegetale come il “cappuccetto rosso” (crema di patate e barbabietola e ortaggi alle spezie), gli spaghetti aglio, olio e peperoncino alla lavanda con pastinaca, raponi e colatura di pomodoro e la bistecca del cavolo-verza allo zenzero con croccanti di segale.

Alla carta invece (da 55 a 85 euro), si possono scegliere anche piatti di pesce, come il rombo scottato con purè di patate alla curcuma e spremuta di carote al cardamomo o piatti di carne come la leggendaria tartara preparata al tavolo da Erminio Alajmo. Lo stesso Erminio guida un servizio perfetto come la classe del locale richiede, affiancato da Mauro Meneghetti, che si occupa anche dell’imponente carta dei vini.

Dalla A4 imboccate l’uscita di Padova Ovest e proseguite in direzione Abano Terme. Continuate per qualche chilometro fino a raggiungere Selvazzano Dentro, dove non sarà difficile trovare il locale.