— Dorbolò Gubane
Via Alpe Adria, 81
San Pietro al Natisone (UD)
Gubana Dorbolò
Ancora oggi le Gubane Dorbolò rispettano l’antica ricetta essendo preparate con una pasta dolce lievitata, mentre...

Fatta di pasta dolce lievitata, avvolta a mano su se stessa fino a prendere la caratteristica forma a chiocciola; al suo interno un ricco ripieno di autoctone bontà. Ed è da sempre considerato il “dolce delle feste”. Ogni famiglia ha le sue tradizioni e i suoi segreti conservati gelosamente.

Nella località del Tiglio di San Pietro al Natisone viene conservata l’antica ricetta della gubana fatta in casa, preparata già negli anni 30 nel forno di pane gestito da Antonia Onesti che, per prima, sembra di capire dalle cronache e dai racconti, imparò l’arte e la maestria di questo semplice, ma delizioso dolce. In questo forno sono nate le prime gubane, poi marchiate Dorbolò essendo “l’Antonia” diventata la sposa di Antonio Dorbolò.

La sua bravura era tale che, nel secondo dopoguerra, era stata soprannominata “Antonia Hubanciarza” ovvero “quella” delle “hubanze” (gubane), tanto che i contadini del luogo portavano da lei gli ingredienti per il ripieno in modo che potesse deliziare tutto il paese. Ancora oggi le Gubane Dorbolò rispettano l’antica ricetta essendo preparate con una pasta dolce lievitata, mentre il ripieno è composto di noci, uvetta e pinoli integrato a volte da mandorle, cubetti di arancia e nocciole. Tutto amalgamato con zucchero, liquori, sale, limone grattugiato e vaniglia.