- Via Algida 63
33049 San Pietro Al Natisone (UD)
La Gubana della Nonna
Artigianalità, attenzione alla scelta delle materie prime e rispetto delle tradizioni: questi sono i segreti della Gubana della Nonna, piccolo forno artigianale di Azzida, frazione di San Pietro al Natisone, che dal 1998 produce i dolci tipici della tradizione friulana.

Azzida è un puntino minuscolo in una regione, il Friuli, già piccola di per sè. Una manciata di case, una graziosa piazzetta, il campanile, il massiccio del Matajur che d’inverno s’imbianca di neve. Anche se quando la si guarda, ci vsi vede dello zucchero a velo. Da trent’anni ricerca e seleziona solo materie prime semplici e genuine, così da poter dire: La Gubana della Nonna, la bontà delle cose uniche. Valeria, nel suo laboratorio La Gubana della Nonna, lo sa bene.

Prepara i suoi dolci con lo stesso amore con cui lo farebbe, a casa, per i suoi cari. Seleziona le materie prime di assoluta qualità e le lavora con attenzione. Ogni chicco d’uva viene mondato prima di essere messo a bagno nella grappa. E nessun frammento di guscio di noce può scappare al suo occhio attento. La fretta, qui, non serve a nulla: dal tempo scandito dalle lente lievitazioni nascono i prodotti della tradizione.

Per anni Valeria è partita ogni mattina alla ricerca di ricette originali e preziose, è entrata nelle cucine di esperte casalinghe che ancora facevano in casa le gubane e gli strucchi, e ha carpito i segreti del loro lavoro. A sera poi rientrava al forno per sperimentare, fare e disfare, provare e riprovare ancora. È così che oggi nelle Gubane, negli Strucchi e nei biscotti artigianali de La Gubana della Nonna si ritrovano i sapori di un tempo, “La bontà delle cose uniche”. Quelli che raccontano la vera essenza delle Valli del Natisone.


In programma a We-Food

Alla scoperta dell’antica ricetta della Gubana della Nonna: il dolce friulano per eccellenza.

L’azienda di San Pietro Al Natisone offre la possibilità di mettere in pratica la storica ricetta, proponendo due sessioni esclusive di laboratorio.
Altre due sessioni laboratoriali saranno invece dedicate alla biscotteria artigianale natalizia. I laboratori sono aperti a un massimo di 15 partecipanti.

Per scoprire gli orari e registrarsi agli eventi, cliccare qui sotto.