— Bad Schörgau
Località Bad Schörgau
Sarentino (BZ)
La FuGa
la sera
tutte, eccetto American Express
Turno di chiusura: lunedì, martedì e domenica
Ferie: marzo e aprile
Al di là del fatto di corrispondere all’acronimo di Laboratory for Future Gastronomy, è un momento di condivisione da vivere insieme al cuoco e al patron di una struttura unica nel suo genere. Qui “sostenibilità” non è un termine incluso in uno dei mille slogan di moda ormai triti…

Si sono inventati qualcosa che va provato, Gregor Wenter e Mattia Baroni. Meglio ancora fermandosi un paio di giorni a Bad Schörgau per immergersi in uno spirito filosofico che nella circolarità ha il suo fulcro. Tutto parte dall’acqua, dalle sorgenti che si trovano dietro questo magnifico angolo della Val Sarentino, da dov’è partita un’avventura che si è tradotta in una forma di esperienza sui generis, La Fuga, che al di là del fatto di corrispondere all’acronimo di Laboratory for Future Gastronomy, è un momento di condivisione da vivere insieme al cuoco e al patron di una struttura unica nel suo genere.
Qui “sostenibilità” non è un termine incluso in uno dei mille slogan di moda ormai triti nel mondo della ristorazione, ma un credo praticato in modo serio e con metodo scientifico, anche grazie alla collaborazione con gli scienziati dell’istituto Laimburg. Tutto quello che avviene nel laboratorio di Baroni è mirato alla ricerca dell’esaltazione del gusto attraverso quell’umami che porta al suo massimo l’espressione dell’ingrediente. Non occorre quindi descrivere la sequenza di piatti che si muove attorno a diverse categorie di intensità, trasformando una cena in una trama cinematografica avvincente. Anche perché gli stessi, pur codificati in un menu, cambiano in funzione di stagioni e prodotti.
Attenzione però, non bisogna aspettarsi qualcosa di difficile comprensione, anzi. Perché è proprio sul gusto che si dipana il percorso, accompagnato dai vini selezionati dal bravo Daniel Drago. 152 euro, in condivisione del tavolo all’interno della cucina fino a un massimo di otto persone. Il ristorante Alpes, con una cucina più tradizionale, è aperto anche a pranzo e alla domenica.